Appartenenza alla Chiesa

Ovunque andiamo nel mondo, troviamo persone con cui abbiamo qualcosa in comune di molto importante.

Benedizioni personali in una Chiesa mondiale

In qualità di membro della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, appartieni a una congregazione locale — ossia a un rione o a un ramo, dove ti viene insegnato il vangelo restaurato, hai opportunità di servizio, puoi beneficiare delle sacre ordinanze del sacerdozio e fare amicizia con gli altri Santi degli Ultimi Giorni. È questo anche il luogo in cui trovi il vescovo o il presidente di ramo, gli insegnanti familiari e le insegnanti visitatrici che danno il loro contributo per vegliare su di te.

Come Santo degli Ultimi Giorni sei anche membro di una chiesa mondiale presente in oltre 170 nazioni. Anche quando cambi indirizzo, città o paese, troverai sempre una congregazione alla quale appartenere, mantenendo le stesse benedizioni e privilegi — tra cui la benedizione della condivisione dell’amicizia. Il Vangelo ci rende tutti fratelli e sorelle e dovunque andiamo nel mondo, incontriamo altre persone con cui abbiamo qualcosa in comune di molto importante.

Sullo stesso sentiero

Come altri membri del tuo rione o ramo, ti sei incamminato sul sentiero che conduce alla vita eterna quando ti sei battezzato per mezzo della vera autorità del sacerdozio e hai ricevuto il dono dello Spirito Santo (vedi 2 Nefi 31:17–18). Al momento del tuo battesimo hai fatto alleanze, o promesse, con Dio: hai promesso di seguire Gesù Cristo, di ricordarti sempre di Lui e di rispettare i Suoi comandamenti. Se farai queste cose, lo Spirito del Signore ti guiderà e ti rafforzerà per continuare ad avanzare sul sentiero. Ogni settimana, puoi unirti al tuo rione o ramo per prendere il sacramento e rinnovare le tue alleanze battesimali.

Servire lungo la via

Un’altra alleanza che hai fatto con il battesimo è quella di servire: avere chiamate o responsabilità all’interno del proprio rione o ramo è una grande benedizione e una grande opportunità. Quando si serve, si cresce spiritualmente e si prova la gioia che deriva dal seguire l’esempio di Gesù; si formano, inoltre, legami di amicizia e di amore con coloro a cui si rende servizio. Impegnandoti ad aiutare gli altri a percorrere il sentiero verso la vita eterna, scoprirai che i tuoi problemi e le tue preoccupazioni diventeranno più leggeri e che sarai rafforzato nella tua determinazione a proseguire il viaggio.

Ci sono molti modi per servire nella Chiesa. Ti potrebbe venire chiesto di insegnare ai bambini in una classe domenicale, di dirigere gli inni cantati dalla congregazione, di organizzare attività sociali, di coordinare la preparazione per le emergenze o di ricoprire numerose altre responsabilità. A tutti gli adulti, inoltre, viene chiesto di servire come insegnanti familiari o insegnanti visitatrici; questa opportunità fa parte di un programma ispirato volto a garantire che tutti i membri della congregazione ricevano nella propria casa aiuto, visite ed insegnamenti da parte degli altri fedeli. Oltre agli incarichi ufficiali che ti possono venire assegnati, il tuo miglior servizio spesso può essere reso semplicemente essendo un buon amico sia per i membri della congregazione che per coloro che non appartengono alla nostra fede.

Templi: simboli terreni di una meta celeste

Il cammino che percorri assieme agli altri membri del tuo rione o ramo ha una destinazione finale: il cielo o la vita eterna con Dio come famiglie. I templi della Chiesa sono un simbolo terreno di questa meta celeste. La Chiesa considera la famiglia l’unità più importante di questa vita e dell’eternità, e nel tempio puoi ricevere ordinanze e stringere alleanze che ti legheranno a Dio e alla tua famiglia. Nei templi puoi anche sentire una tale vicinanza a Lui da ottenere un rinnovamento spirituale e intravedere le benedizioni future.

L’anziano Russell M. Nelson ha insegnato:

Il tempio è l’argomento di ogni attività, lezione e progresso nella Chiesa. Tutti i nostri sforzi per proclamare il Vangelo, perfezionare i santi e redimere i morti portano al sacro tempio. Le ordinanze del tempio sono assolutamente necessarie. Non possiamo tornare alla gloria di Dio senza di esse.

Servendo e crescendo nella Chiesa, impegnati ad aiutare la tua famiglia e gli altri a ricevere le benedizioni del tempio.

Gioire e condividere

Nelle Scritture apprendiamo che “gli uomini sono affinché possano provare gioia” (2 Nefi 2:25). Benché tutti attraversiamo momenti di prova e tristezza, andiamo avanti con fede nel vangelo restaurato di Gesù Cristo e nel Suo supremo potere di redenzione.

Abbiamo la benedizione speciale di essere guidati da un profeta e da apostoli viventi che ricevono rivelazione continua da Dio. Sappiamo che il Suo piano è un piano di felicità e che, se siamo fedeli, Egli ci dona pace in questa vita e gloriose benedizioni nella vita a venire. In queste verità troviamo gioia e pertanto ci aiutiamo a vicenda nel viaggio della vita. I missionari della Chiesa, che sono riconosciuti a livello mondiale, sono esempi di ciò che dovremmo sforzarci di essere, ossia riconoscenti seguaci di Gesù Cristo che gioiscono nella Sua bontà e condividono il Suo vangelo con tutti coloro che vogliono ascoltare.