Lavoro e autosufficienza

“Essere ansiosamente impegnati in una buona causa, e compiere molte cose di [vostra] spontanea volontà, e portare a termine molte cose giuste” (Dottrina e Alleanze 58:27).


Ecco alcune idee per sviluppare il genere di carattere laborioso e autosufficiente di cui avrai bisogno in missione.

1. Se possibile, lavora con i missionari nella tua zona.

“La cosa più importante che possiate fare per prepararvi alla chiamata è quella di diventare missionari molto tempo prima di andare in missione”.

Anziano David A. Bednar, “Come diventare un missionario”, Liahona, novembre 2005, 45.

  • Parla con il tuo vescovo e con il tuo dirigente del lavoro missionario di rione o ramo e organizza assieme a loro un’uscita per accompagnare i missionari.
  • Guarda gli episodi di The District per conoscere meglio il tipo di lavoro che svolgono i missionari.

2. Prendi iniziativa più spesso e diventa più indipendente.

“Che i futuri missionari lascino casa per andare all’università o per motivi di lavoro, vivere lontano da casa li aiuta ad acquisire l’indipendenza necessaria per essere un missionario. Questo fornisce inoltre opportunità di fare il proprio bucato, fare le faccende domestiche, cucinare ed essere responsabili della propria sicurezza e del proprio benessere. Anche se i futuri missionari non vivono lontano da casa, possono diventare più indipendenti assumendosi queste responsabilità”.

Robert K. Wagstaff, “Preparing Emotionally for Missionary Service”, Ensign, marzo 2011, 23.

3. Incontrare nuove persone e parlare con loro riguardo a svariati argomenti.

“[I giovani devono imparare] capacità relazionali e altre abilità, ad esempio: come partecipare a una conversazione, come imparare a conoscere gli altri e a interagire con loro… come perseguire un hobby senza diventarne dipendenti, come correggere i propri errori e come fare delle scelte migliori”.

Anziano D. Todd Christofferson, “Fratelli, abbiamo del lavoro da fare, Liahona, novembre 2012, 48.

  • Alla prossima festa di famiglia, attività in chiesa o altre riunioni, parla con qualcuno con cui non hai mai parlato prima. Scopri di più riguardo a quella persona e parla di un argomento che la interessa.

4. Pianifica e stabilisci degli obiettivi.

“È necessario prepararci e pianificare, così da non sprecare la vita… Senza una meta non può esserci un vero successo. il solo desiderio non potrà sostituire un’approfondita preparazione ad affrontare le prove della vita. La preparazione è un lavoro duro, ma assolutamente indispensabile per il nostro progresso”.

Presidente Thomas S. Monson, “Un tesoro di valore eterno”, Liahona, aprile 2008, 5.

  • Nel capitolo 8 di Predicare il mio Vangelo, “In che modo uso saggiamente il tempo?” studia “In che modo stabilire delle mete” ed “Essere responsabili e fare rapporto” (pagine 146–51).
  • Prova a usare un calendario per pianificare le attività della settimana, compreso il tempo per lo studio personale. Stabilisci delle mete per la settimana, inclusi gli obiettivi quotidiani e registrane il progresso. Organizzati coi tuoi genitori o con i tuoi dirigenti della Chiesa per far rapporto a loro sul tuo progresso.

Ulteriore aiuto