Segni


I segni sono eventi o esperienze che dimostrano il potere di Dio. Spesso sono miracolosi; identificano e annunciano eventi grandiosi, come la nascita del Salvatore, la Sua morte e seconda venuta. Rammentano ai figli di Dio le alleanze che il Signore ha fatto con loro. I segni possono anche portare testimonianza di una chiamata divina o indicare la disapprovazione del Signore. La parola segno è anche usata nelle Scritture per indicare il ricordo di un evento che va rammentato (vedere Esodo 13:1–10).

Ulteriori informazioni

I segni sono associati ai doni dello Spirito. Spesso indicano la fede in Dio. Gesù Cristo risorto insegnò ai Suoi discepoli: “I segni che accompagneranno coloro che avranno creduto” (Marco 16:17; vedere anche Mormon 9:24-25).

Certe persone asseriscono che crederebbero in Dio o nella Sua opera se potessero ricevere un segno, ma la fede non nasce dai segni; giunge tramite lo Spirito Santo quando le persone studiano le Scritture e cercano in preghiera di conoscere il piano di Dio. Il Signore ha rivelato: “La fede non viene mediante i segni, ma i segni seguono coloro che credono” (DeA 63:9). Tali segni vengono dati a coloro che sono fedeli e obbedienti per rafforzarli nella fede e aiutarli a compiere la volontà di Dio.

Poiché i segni sono associati alla fedeltà, i non credenti spesso deridono i credenti chiedendo dei segni. Nel tentare Gesù Cristo, Satana fece questa richiesta beffarda (vedere Matteo 4:3, 6) proprio come fecero coloro che Lo crocifissero (vedere Matteo 27:40, 42). Gesù insegnò: “Questa generazione malvagia e adultera chiede un segno” (Matteo 12:39). I segni non vengono dati per produrre la fede ma per confermarla e per benedire i fedeli.

Vedere anche Fede; Obbedienza; Seconda venuta di Gesù Cristo

Visualizza altro

Riferimenti scritturali

Matteo 12:38-39
 
Marco 13:22-27
 
Luca 2:8-17
 
Alma 30:43-52
 
Helaman 14
 

Visualizza altro

Ulteriore materiale di studio