Come organizzare attività efficaci

Iniziate tenendo a mente i membri del quorum o della classe

Il presidente Henry B. Eyring ha insegnato:

“Ho scoperto un test efficace per individuare le attività che potrebbero fare una grande differenza nella vita di una persona giovane. Consiste nel far sì che siano i giovani stessi a suggerire l’attività in base a un interesse che pensano sia giunto loro come dono da Dio” (“Aiutateli a puntare in alto”, Liahona, novembre 2012, 60–67).

Chiedere

Chiedete a ciascun membro del quorum o classe di rispondere devotamente a domande come quelle sotto riportate. Potreste farlo durante la programmazione di una riunione di quorum o classe, tramite questionari individuali o durante le visite fatte dalla presidenza di quorum o di classe.

  • Che cosa vi interessa? Che cosa vi piace fare? Quali interessi vorreste approfondire?
  • Chi volete diventare? Dove vi vedete tra cinque, dieci o vent’anni? Che cosa dovete fare adesso per prepararvi per il vostro futuro?
  • In che modo potete servire? Che cosa vorreste cambiare nella vostra comunità o nel mondo? Chi ha bisogno del vostro aiuto? Quali doni e talenti pensate che Dio vi abbia dato per servire gli altri?

Consigliarsi

Alla riunione di presidenza del quorum o della classe, parlate di che cosa avete imparato dalle risposte dei giovani a queste domande. Pregate e pensate a come il quorum o la classe può sostenere i giovani nelle loro necessità, interessi e obiettivi. Parlate anche di come potete sostenere i giovani meno attivi e non appartenenti alla Chiesa della vostra zona. Concentratevi per prima cosa sullo scopo di sostenere i membri della vostra classe o del vostro quorum, poi programmate delle attività per raggiungere tale scopo.

Programmare delle attività

In base alla vostra discussione, programmate delle attività che si concentrino sui giovani della classe o del quorum. Molte idee per le attività emergeranno dalla discussione. Altre idee si possono trovare su questo sito. Usate lo strumento organizzativo per programmare attività e comunicare i vostri piani ai dirigenti dei giovani, ai giovani del vostro quorum o della vostra classe e ai genitori dei giovani.