New Experience
    Menu Giovani

    25 modi per 25 giorni: 5–11 dicembre

    Celebra la nascita di Cristo essendo una luce nel mondo in 25 modi per 25 giorni!

    Gesù Cristo è la Luce del mondo. Quando facciamo risplendere la nostra luce servendo gli altri, aiutiamo le persone attorno a noi a sentire la luce e l’amore di Cristo (vedere Matteo 5:16). Cristo serviva gli altri in molti modi diversi e tu puoi fare altrettanto! Ogni settimana pubblicheremo delle occasioni che puoi cogliere per servire gli altri come farebbe Cristo. Celebra la nascita di Cristo essendo una luce nel mondo in 25 modi per 25 giorni! Puoi condividere le tue esperienze, la tua testimonianza e altri messaggi sui social media usando l’hashtag #SiiUnaLuce. 

    5 dicembre – Aiuterò gli ammalati.

    Gesù guariva gli infermi e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Matteo 8:2–3

    Gesù Cristo aveva un’empatia unica per le sofferenze degli altri. Mentre ai Suoi tempi molte persone ignoravano gli ammalati, in realtà Gesù li andava a cercare. Oggi possiamo offrire conforto e amore a chi sta lottando con le malattie fisiche, proprio come fece Lui.

    • Iscriviti fra i donatori di organi.
    • Scegli di pregare ogni giorno per i tuoi cari che sono afflitti o malati.

    6 dicembre – Leggerò le Scritture.

    Gesù leggeva le Scritture e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Luca 4:16–18

    La padronanza scritturale di Gesù Cristo ebbe inizio durante la Sua fanciullezza, quando si immergeva in quegli stessi versetti che stava adempiendo. Quando scrutiamo la parola di Dio, anche noi possiamo trovare ispirazione, rifugio e potere.

    • Imposta la sveglia 15 minuti prima del solito per studiare le Scritture. 
    • Posta il tuo versetto preferito sui social media.
    • Invia un versetto via messaggio a qualcuno a cui potrebbe servire una spinta.

    7 dicembre: sfamerò gli affamati.

    Gesù nutriva gli affamati e tu puoi fare altrettanto

    Vedi Matteo 14:19

    Quando una moltitudine di migliaia di persone si riunì per ascoltare Gesù, Egli trasformò miracolosamente cinque pani e due pesci in un pasto per tutti, senza escludere nessuno. Oggi è la tua occasione per fare altrettanto! Cerca di scoprire le molte occasioni in cui puoi contribuire a rendere il Natale un periodo gioioso per tutti.

    8 dicembre – Pregherò Dio.

    Gesù ci ha insegnato a pregare

    Vedere Matteo 6:9–13

    Alcune delle parole più indimenticabili di Gesù Cristo non erano dirette ai Suoi apostoli, ma al Suo Padre nei cieli quando il Salvatore pregava. Come ispirazione per le nostre preghiere, possiamo guardare a Cristo quale esempio supremo.

    • Chiedi a Dio in che modo puoi essere la risposta alle preghiere di qualcun altro.
    • Quando è stata l’ultima volta che hai pregato con la tua famiglia? Perché non farlo in questo momento?

    9 dicembre – Farò visita alle persone sole.

    Gesù faceva visita alle persone sole e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Matteo 25:35–36

    Tramite le Sue parole e le Sue azioni, Gesù insegnò che “gli ultimi saranno i primi”. Con compassione infinita, si prese cura di chi rimaneva in disparte per colpa della malattia, del peccato o delle afflizioni. Quando ci impegniamo ad alleviare la solitudine altrui, il Salvatore dice: “L’avete fatto a me”.

    • Fai visita a una casa di cura. Alcune ricerche mostrano che il 60% degli ospiti di una casa di cura non riceve mai visite.
    • Individua qualcuno che trascorrerebbe il Natale da solo. Invitalo a venire in chiesa con te il giorno di Natale.
    • Guarda questo video per vedere quanto bene può fare un messaggio semplice. Poi, invia un messaggino gentile a qualcuno a cui potrebbe servire una spinta. Non ti viene in mente nessuno? Prega e chiedi a Dio di indicarti qualcuno che ha bisogno di ricevere un messaggio allegro.

    10 dicembre – Aiuterò gli altri a camminare.

    Gesù aiutava le persone a camminare e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Giovanni 5:5–9

    Gesù non solo ci invita a seguirLo; ci dà il potere di farlo. Ai Suoi giorni, Egli guariva coloro che non erano in grado di camminare e li aiutava a sollevarsi fisicamente e spiritualmente. Oggi viviamo in un mondo che offre più modi che mai di assistere le persone con mobilità ridotta, offrendoci un’opportunità senza precedenti di seguire il Salvatore.

    • Dona le tue vecchie stampelle a un’associazione che le rimette a nuovo.
    • Pianifica un’attività su misura per un tuo amico disabile.

    11 dicembre – Aiuterò i bambini.

    Gesù si prendeva cura dei bambini e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Marco 10:13–14

    Questo Natale, nel riflettere sul bambino avvolto in fasce, dovremmo riflettere anche sulle azioni compiute dal Salvatore adulto, il quale chiese ai Suoi discepoli: “Lasciate che i bambini vengano a me”. Se Lui trovò del tempo da dedicare ai bambini, noi possiamo fare altrettanto.

    • Offriti come volontario per fare da mentore a studenti locali.
    • Come regalo di Natale, acquista un dipinto di Gesù Cristo per un tuo fratello, per una tua sorella o per un bambino che conosci.
    • Passa del tempo con ogni tuo familiare individualmente.

    Condividi la tua esperienza

    In che modo sei stato una luce nel mondo questa settimana? Condividi la tua esperienza qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza