New Experience
    Menu Giovani

    8 dritte per la sfida di studio delle Scritture del nuovo anno

    Hadley Griggs

    Con l’inizio del nuovo anno, raccogli la sfida lanciata dall’anziano Stevenson di sostituire 10 minuti al giorno di social media con la lettura del Libro di Mormon!

    Quando avevo 16 anni mi posi l’obiettivo di correre un chilometro e mezzo al giorno, escluso il fine settimana. Confesso: non avevo mai corso un chilometro e mezzo, figuriamoci sette e mezzo alla settimana. Smisi dopo il secondo giorno, quando mi resi conto che era molto più facile rimanere sdraiata sul divano a sgranocchiare pop corn piuttosto che fare jogging. Quell’obiettivo era esagerato e io mi ero praticamente spianata la strada verso il fallimento.

    Porsi degli obiettivi può essere insidioso. Spesso facciamo il passo più lungo della gamba e ci esauriamo presto. In realtà, non dev’essere così: dobbiamo cercare, invece, di porci degli obiettivi raggiungibili. Ecco cos’ha di speciale la sfida lanciata dall’anziano Gary E. Stevenson del Quorum dei Dodici Apostoli: è fattibile! Nel discorso tenuto alla conferenza generale di ottobre 2016, l’anziano Stevenson ha detto: “Molti giovani trascorrono in media sette ore al giorno guardando degli schermi — della televisione, del computer e degli smartphone. […] Sostituirete parte di questo tempo quotidiano trascorso davanti a uno schermo — in modo particolare il tempo dedicato ai social media, a Internet, ai videogiochi o alla televisione — con la lettura del Libro di Mormon […] anche se soltanto per dieci minuti al giorno?” (Vedere “Guardate al Libro, guardate al Signore”).

    L’inizio del nuovo anno è il momento ideale per raccogliere la sfida dell’anziano Stevenson: prendere 10 minuti del tempo che di solito passi sui social media per leggere invece il Libro di Mormon. Vuoi riuscire a far diventare questo obiettivo un’abitudine? Dai un’occhiata a queste 8 dritte. Ti aiuteranno a farcela di sicuro!

    1. Metti per iscritto l’obiettivo e i suoi benefici.

    Mettere qualcosa per iscritto può aiutarti a ricordarlo, a concentrarti su di esso e a sentirlo reale. Se poi metti per iscritto anche i benefici, avrai chiaro in mente per che cosa stai lavorando. Chiediti quali benedizioni derivano dalla lettura del Libro di Mormon (inizia a trovare le risposte nel discorso dell’anziano Stevenson). In più, perché non aggiungere una piccola ricompensa extra (come ad esempio un pezzo di cioccolata!) per ogni traguardo intermedio?

    2. Decidi adesso quando ti dedicherai alla lettura e attieniti a questa decisione.

    Conosci te stesso meglio di chiunque altro e quindi sai cosa funziona meglio per te: dovresti forse leggere 10 minuti prima di dedicarti a qualunque social media? C’è una parte della giornata che potrebbe essere più indicata delle altre? Preferisci leggere la mattina o sei un tipo notturno? Rispondere ora a queste domande ti aiuterà a evitare che il tuo obiettivo passi in secondo piano, e mettere per iscritto il piano d’azione ti aiuterà ad attuarlo con costanza.

    3. Ricorda che nessuno è perfetto.

    Se hai letto per dieci giorni di fila e poi salti un giorno, potresti demoralizzarti. Ma non ti arrendere! Domani è un altro giorno. Fai un programma (usando una tabella di studio o stabilendo dei premi per i traguardi intermedi che raggiungerai), così quando ti succede di perdere un giorno puoi facilmente rimetterti in carreggiata. Cerca di capire anche perché quel giorno non hai letto: forse puoi cambiare qualcosa per fare in modo che non ti succeda di nuovo.

    4. Metti le Scritture — o un promemoria — ben in vista.

    Per ricordare il tuo obiettivo, metti le tue Scritture dove le puoi vedere, come sul cuscino o nello zaino. Punta una sveglia oppure imposta un promemoria come sfondo del cellulare o del PC o come blocca schermo.

    5. Fai rapporto a qualcuno.

    Avere qualcuno che ti motiva è spesso assai più efficace che lavorare da soli. Parla a qualcuno del tuo obiettivo e chiedigli di controllarti. Ancora meglio, trova un amico che lavori al tuo stesso obiettivo!

    6. Scrivi delle note sulle tue Scritture.

    Perché i social media sono così divertenti? Spesso lo sono perché si relazionano direttamente a te: ti fanno sapere in tempo reale le cose che stanno facendo i tuoi amici e che interessano a te personalmente. E allora come puoi rendere più interessanti le Scritture? Applicandole a te stesso (vedere 1 Nefi 19:23). Non aver paura di scrivere sulle Scritture o di usare le opzioni della app Gospel Library per evidenziare o inserire note e tag, così da rendere tua la lettura.

    7. Usa l’aiuto del Signore.

    C’è sempre qualcuno che tifa per te. Ricorda che “Dio […] vi accorda qualsiasi cosa chiediate che sia giusta, con fede e credendo che riceverete” (Mosia 4:21). Ti ha dato tanti mezzi con i quali puoi chiederGli aiuto, come il digiuno e la preghiera.

    8. Credi in te stesso.

    Pensa positivo. Celebra i successi che ottieni. E quando sopraggiungono i pensieri negativi trasformali con un ma. Se ti ritrovi a pensare “Sono una frana in questa cosa…”, cambia quel pensiero in “Sono una frana in questa cosa… ma se continuerò a provare e chiederò aiuto al Signore, migliorerò!” Non ti scoraggiare — ce la puoi fare!

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza