New Experience
    Menu Giovani

    Un approccio nuovo e più santo al ministero

    Charlotte Larcabal

    Una nuova iniziativa concertata che riguarda il ministero sostituirà l’insegnamento familiare e l’insegnamento in visita — e includerà i giovani!

    “Com’io v’ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri”.

    Citando le parole del Salvatore stesso, l’anziano Jeffrey R. Holland del Quorum dei Dodici Apostoli ha riassunto la nuova concezione di ministero.

    Nel discorso che ha tenuto alla conferenza generale di aprile 2018, ha detto che non riguarda le procedure amministrative né la compilazione dei rapporti. Al contrario, la parte più importante del nostro nuovo impegno riguardo il ministero, che ora includerà ufficialmente i giovani dai quattordici anni in su, è “prendersi cura gli uni degli altri in modo sentito, motivati a farlo solo dal puro amore di Cristo”.

    Potresti avere moltissime domande da quando il presidente Russell M. Nelson, presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ha annunciato la decisione di “abolire il programma di insegnamento familiare e quello di insegnamento in visita così come li abbiamo conosciuti finora” e di “[implementare] un approccio nuovo e più santo al prenderci cura degli altri e al ministrare loro”; ricorda, però, che le tue domande più importanti possono trovare risposta guardando all’esempio del Salvatore.

    “Pietro ha dato probabilmente la miglior spiegazione del ministero terreno del Salvatore con le sei parole con cui ha descritto Gesù: ‘È andato attorno facendo del bene’”, ha detto il presidente M. Russell Ballard, presidente facente funzione del Quorum dei Dodici Apostoli.

    Prega per sapere come tu puoi andare attorno facendo del bene.

    “Ogni persona ha qualcosa di prezioso da offrire e ha talenti e abilità unici che contribuiscono a far progredire quest’opera importante”, ha detto la sorella Bonnie L. Oscarson, da poco rilasciata dall’incarico di presidentessa generale delle Giovani Donne.

    Ricorda che puoi ricevere la guida dello Spirito Santo.

    “Quando avete il privilegio di rappresentare il Salvatore nel vostro impegno di ministrare, chiedetevi: ‘Come posso condividere la luce del Vangelo con questa persona o con questa famiglia? Che cosa mi suggerisce di fare lo Spirito?’”, ha insegnato la sorella Jean B. Bingham, presidentessa generale della Società di Soccorso.

    Quando pensi a come farai ad aiutare gli altri, pensa ad alcune delle altre indicazioni che abbiamo ricevuto alla Conferenza generale:

    • “I miracoli avvengono quando i figli di Dio lavorano insieme, guidati dallo Spirito, per tendere la mano a chi è in difficoltà”. — Sorella Reyna I. Aburto, seconda consigliera della presidenza generale della Società di Soccorso
    • “Questa è la Chiesa in azione! Questa è la religione pura! Questo è il Vangelo nella sua vera essenza: soccorrere, alzare e rafforzare coloro che hanno necessità spirituali e materiali! Attuarlo vuol dire far loro visita e assisterli affinché la loro testimonianza di fede nel Padre Celeste e in Gesù Cristo e nella Sua Espiazione sia radicata nel loro cuore”. — Presidente M. Russell Ballard, presidente facente funzione del Quorum dei Dodici Apostoli
    • “I veri discepoli amano servire. Sanno che il servizio è un’espressione di vero amore. […]
      Il puro amore è il vero segno di ogni vero discepolo di Gesù Cristo”. — Anziano Massimo De Feo dei Settanta
    • “A volte pensiamo di dover fare qualcosa di grande ed eroico perché ‘conti’ come atto di servizio. Eppure, i piccoli atti di servizio possono avere un effetto profondo sugli altri, oltre che su noi stessi”. — Sorella Jean B. Bingham, presidentessa generale della Società di Soccorso
    • “Lo scopo principale di questo modo di ministrare sarà, come detto del popolo al tempo di Alma, [quello] di ‘[vegliare] sul […] popolo e [di nutrirlo] delle cose che riguardano la rettitudine’”. — Anziano Jeffrey R. Holland del Quorum dei Dodici Apostoli

    Condividi la tua esperienza

    La nuova iniziativa per il ministero ti emoziona? In che modo ministrerai agli altri? Condividi la tua esperienza qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza