Skip main navigation
Menu Giovani

Non perdere la telefonata

David Dickson Church Magazines

In ogni Conferenza generale, c’è un messaggio proprio per te. Non perdertelo!

Immagina di aspettare una telefonata molto importante. Fai finta, per esempio, che hai presentato domanda di iscrizione a una dozzina di università e che quella che preferisci ti chiamerà giovedì sera per confermarti che sei stato accettato. Ma c’è un piccolo problema: dato che la lista di persone da chiamare è lunga, sarai automaticamente scartato se non sei disponibile a rispondere e a discutere dei dettagli.

Se l’università è ancora troppo lontana per la tua immaginazione, pensa a qualcos’altro che stai aspettando con impazienza. Forse qualcuno potrebbe chiamarti per dirti che sei stato accettato in una squadra, oppure al corso di danza, o al musical della scuola — qualsiasi cosa sia per te veramente importante.

“Ci riuniamo ogni sei mesi per rafforzarci l’un l’altro, per incoraggiarci, confortarci e edificare la nostra fede. Siamo qui per imparare. […] Tutti possiamo essere illuminati, edificati e confortati quando sentiamo lo Spirito del Signore”. — Presidente Thomas S. Monson

Ecco la domanda: starai vicino al telefono per la chiamata tanto attesa?

Probabilmente, se per te è abbastanza importante, non te ne allontanerai tanto da non sentirlo! Non vorrai perdertela per nulla al mondo.

Allo stesso modo, ogni sei mesi c’è un messaggio estremamente importante rivolto direttamente a te. Ma anche qui c’è un piccolo problema: per ricevere il messaggio devi prima essere presente.

Una valanga di rivelazioni

La Conferenza generale è un momento in cui venire edificati, ispirati e rafforzati spiritualmente. È anche una preziosa occasione per trovare le risposte a domande personali.

L’anziano Jeffrey R. Holland, del Quorum dei Dodici Apostoli, ha insegnato: “Una conferenza generale di questa chiesa è davvero un’occasione straordinaria — è una dichiarazione istituzionale che i cieli sono aperti, che la guida divina è tanto reale oggi quanto lo era per l’antico casato di Israele, che Dio nostro Padre Celeste ci ama e fa conoscere la Sua volontà tramite un profeta vivente” (“Le cose pacifiche del Regno,” La Stella, gennaio 1997, 92).

Se ci sono domande per le quali stavi pregando, la Conferenza generale può essere un’occasione per trovarne le risposte. Anche se non hai delle domande specifiche, non sai mai quale messaggio, o messaggi, della Conferenza generale sarà esattamente quello che hai bisogno di sentire. Spesso l’ispirazione più importante che riceviamo è quella che ci aiuta a sapere come rendere al prossimo un miglior servizio.

Parlando alla Conferenza generale della Conferenza generale, il presidente Thomas S. Monson ha detto: “Ci riuniamo ogni sei mesi per rafforzarci l’un l’altro, per incoraggiarci, confortarci e edificare la nostra fede. Siamo qui per imparare. Alcuni di voi forse cercano risposte a domande e a difficoltà che stanno affrontando. Alcuni fronteggiano la delusione o delle perdite. Tutti possiamo essere illuminati, edificati e confortati quando sentiamo lo Spirito del Signore” (“Nel riunirci ancora una volta,” Liahona, maggio 2012, 4).

Per noi i messaggi dati alla Conferenza generale sono come Scritture dei nostri giorni. Come ha detto il Signore: “Che sia dalla mia propria voce o dalla voce dei miei servitori, è lo stesso” (DeA 1:38).

Se ti prepari spiritualmente per la Conferenza e, soprattutto, se presti attenzione ai messaggi, puoi trovare le istruzioni e l’ispirazione specifiche per te — qualsiasi siano le tue circostanze.

Prepararsi a ricevere l’ispirazione

È sempre utile, prima della Conferenza, prendere del tempo per prepararsi a ricevere delle rivelazioni. Il Signore ci ha consigliato di cercare la rivelazione: “Se chiedi, riceverai rivelazione su rivelazione, conoscenza su conoscenza, affinché tu possa conoscere i misteri e le cose che danno pace: ciò che porta gioia, ciò che porta vita eterna” (DeA 42:61).

“A voi giovani membri della Chiesa, prometto che se ascolterete sentirete lo Spirito crescere dentro di voi. Il Signore vi dirà ciò che vuole che facciate della vostra vita”. — Anziano Robert D. Hales

Benché sia possibile ricevere la rivelazione personale ovunque e in qualsiasi momento, non dovremmo mai lasciare che questo ci trattenga dallo studiare attentamente la Conferenza generale. Soltanto durante la Conferenza generale possiamo ascoltare tanto abbondantemente i profeti, gli apostoli e gli altri dirigenti della Chiesa.

Alla conferenza generale di ottobre 2013 l’anziano Robert D. Hales, membro del Quorum dei Dodici Apostoli, ha insegnato: “A voi giovani membri della Chiesa, prometto che se ascolterete sentirete lo Spirito crescere dentro di voi. Il Signore vi dirà ciò che vuole che facciate della vostra vita” (“Conferenza generale: per rafforzare la fede e la testimonianza”, Liahona, novembre 2013, 6).

Ogni sessione è importante

Tornando a quella telefonata importante. Se sapessi che stai per ricevere una tale telefonata, molto probabilmente non ti allontaneresti dal telefono a meno che non fosse assolutamente necessario. Con la Conferenza generale, allora, ha senso saltare una sessione o due perché preferisci fare altro per parte del fine settimana? Se decidessi di fare una passeggiata il sabato mattina — saltando “solo” quella prima sessione — ma fosse proprio quella la sessione che hai più bisogno di ascoltare?

Che tu viva in una parte del mondo in cui puoi vedere la Conferenza generale in diretta, oppure che tu debba aspettare qualche tempo prima di riceverla, vale sempre la pena dedicare del tempo e prestare attenzione ad ogni discorso appena diventa disponibile.

Prendi la decisione di essere pronto e disponibile ad ascoltare ogni discorso, prestando attenzione all’ispirazione di cui hai più bisogno.

Dopo tutto, non sai mai quando potrebbe squillare il telefono.

Quante sessioni della conferenza guarderai? Puoi guardarla qui.

Questo articolo è apparso originariamente a marzo 2014 nella rivista Liahona.

Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

 
1000 caratteri rimanenti

Condividi la tua esperienza