New Experience
    Menu Giovani

    Ti sembra di resistere a fatica?

    Anziano Kevin W. Pearson Of the Seventy

    La visione di Lehi dell’albero della vita ha molto da insegnare sull’importanza di perseverare sino alla fine!

    Perseverare sino alla fine è il segno del vero discepolato ed è essenziale per avere la vita eterna. Tuttavia, quando incontriamo le prove e le sfide, spesso ci viene semplicemente detto di “resistere”. Permettetemi di spiegare: “resistere” non è un principio del Vangelo. Perseverare sino alla fine significa venire costantemente a Cristo ed essere resi perfetti in Lui.

    La fatica dell’essere fedeli

    Se perseverare sino alla fine è essenziale per avere la vita eterna, perché fatichiamo a essere fedeli? Noi fatichiamo quando siamo presi da priorità in contrasto tra loro. L’obbedienza superficiale e l’impegno parziale indeboliscono la fede. Perseverare sino alla fine richiede un impegno totale verso il Salvatore e verso le nostre alleanze.

    La visione di Lehi dell’albero della vita è una parabola possente sull’importanza di perseverare sino alla fine. Vi prego di studiare e meditare devotamente il sogno di Lehi; poi applicatelo a voi. Nel farlo, riflettete attentamente su sei importanti principi che ci aiutano a perseverare sino alla fine.

    1. Non dimenticate di pregare

    Lehi che prega

    All’inizio del suo sogno, Lehi si trova da solo in “una landa oscura e desolata” (1 Nefi 8:7). Ciascuno di noi vive dei periodi di oscurità e di solitudine. “Traete conforto nel pregare, volgetevi al Signor” (“Hai lasciato all’alba il sonno” Inni, 84). Pregate per ricevere la forza di perseverare sino alla fine. Chiedete al Padre Celeste: “Che altro vuoi che faccia?”

    2. Venite a Cristo e siate resi perfetti in Lui

    Albero della vita

    Nel sogno di Lehi, l’albero della vita ne è il fulcro. Ogni cosa conduce all’albero della vita. L’albero rappresenta Cristo, che è la chiara manifestazione dell’amore di Dio. Il frutto è la Sua Espiazione infinita che è la grande dimostrazione dell’amore di Dio. La vita eterna con i nostri cari è più dolce e desiderabile di qualunque altra cosa. Per ottenere questo dono, dobbiamo “[venire] a Cristo, [ed essere] resi perfetti in Lui” (Moroni 10:32). Egli è “la via, la verità e la vita” (Giovanni 14:6). Possiamo conseguire molte cose e fare molte buone opere nella nostra vita ma, alla fine, se non stringiamo alleanze sacre per seguire Cristo e non le rispettiamo fedelmente, avremo totalmente mancato di comprendere il nostro vero scopo.

    L’albero della vita

    3. Spingetevi innanzi con fede

    Esiste un sentiero che porta all’albero della vita, ossia, a Cristo. È stretto e angusto, rigido e preciso. I comandamenti di Dio sono rigidi ma non restrittivi. Ci proteggono dai pericoli spirituali e fisici e ci impediscono di perderci. L’obbedienza rafforza la fede in Cristo. La fede è un principio di azione e di potere. Seguire costantemente l’esempio del Salvatore produce potere e capacità spirituali. Senza il sostegno e il potere capacitante dell’Espiazione è impossibile rimanere sul sentiero e perseverare.

    Persone che si tengono alla verga di ferro.

    4. Il Libro di Mormon è fondamentale per la sopravvivenza spirituale

    Il viaggio della vita è pieno di sfide. È facile distrarsi, allontanarsi dal sentiero e smarrirsi. La tribolazione è una parte inevitabile e indispensabile del nostro progresso eterno. Quando arriva l’avversità, non lasciate che qualcosa che non comprendete appieno distrugga ogni cosa che sapete. Siate pazienti, attaccatevi alla verità; la comprensione seguirà. Le prove sono come grandi brume tenebrose che possono accecare i nostri occhi e indurire i nostri cuori. A meno che non ci “[teniamo] costantemente” (1 Nefi 8:30) alla parola di Dio e la viviamo, saremo accecati anziché illuminati spiritualmente. Scrutate il Libro di Mormon e le parole dei profeti viventi ogni giorno, ogni giorno, ogni giorno! Questa è la chiave per sopravvivere spiritualmente ed evitare di essere ingannati. Senza di essa, ci perdiamo spiritualmente.

    5. Non siate distratti né ingannati

    Dare ascolto vuol dire prestare particolare attenzione. Dare ascolto a coloro che non credono in Cristo non vi aiuterà a trovarLo. Cercare la conoscenza su #edificiospazioso non vi condurrà alla verità. Non è pubblicata lì. Solo il Salvatore ha “parole di vita eterna” (Giovanni 6:68). Tutto il resto sono solo parole. L’edificio grande e spazioso simboleggia le “vane immaginazioni e l’orgoglio” (1 Nefi 12:18) del mondo, in altre parole, le distrazioni e gli inganni. È pieno di persone ben vestite che sembrano avere tutto. Ma essi scherniscono il Salvatore e coloro che Lo seguono. Essi “imparan sempre e non possono mai pervenire alla conoscenza della verità” (2 Timoteo 3:7). Saranno pure politicamente corretti, ma sono spiritualmente persi.

    Famiglia seduta ai piedi dell’albero della vita

    6. Rimanete vicino all’albero

    Il messaggio di Lehi è di rimanere vicino all’albero. Rimaniamo vicino all’albero perché siamo convertiti al Signore. Se consegneremo il nostro cuore a Dio, lo Spirito Santo cambierà la nostra vera natura, diventeremo veramente convertiti al Signore e non cercheremo più l’edificio grande e spazioso. Se smetteremo di fare quelle cose che portano alla vera conversione, regrediremo spiritualmente. L’apostasia è l’opposto della conversione.

    I veri discepoli continuano a risvegliarsi in Dio quotidianamente tramite la preghiera personale fervente, lo studio coscienzioso delle Scritture, l’obbedienza personale e il servizio altruistico. Rimanete vicino all’albero e siate vigili.

    Quando entriamo in alleanza con Dio, non possiamo tornare indietro. Arrendersi, desistere e cedere non sono delle opzioni. Nel regno di Dio esiste uno standard di eccellenza per ottenere l’Esaltazione. Richiede di essere dei discepoli valorosi! Non c’è spazio per i discepoli mediocri o compiaciuti. La mediocrità è il nemico dell’eccellenza e un impegno mediocre vi impedirà di perseverare sino alla fine.

    Ritornare sul sentiero

    Se state faticando, se siete confusi o spiritualmente smarriti vi esorto a fare ciò che vi riporterà sul sentiero. Ricominciate a studiare devotamente il Libro di Mormon e a vivere secondo i suoi precetti: ogni giorno, ogni giorno, ogni giorno! Attesto del profondo potere del Libro di Mormon che cambierà la vostra vita e rafforzerà il vostro impegno a seguire Cristo. Lo Spirito Santo cambierà il vostro cuore e vi aiuterà a vedere “[le] cose come sono realmente” (Giacobbe 4:13). Vi mostrerà che cosa dovete fare di volta in volta.

    Fratelli e sorelle, perseverare sino alla fine è la grande prova dell’essere discepoli. Il nostro essere discepoli determinerà quotidianamente il nostro destino eterno. Risvegliatevi in Dio, attaccatevi alla verità, osservate le vostre sacre alleanze del tempio e rimanete vicino all’albero!

    Tratto da un discorso tenuto alla conferenza generale di aprile 2015.

    Condividi la tua esperienza

    Che cosa fai per rimanere concentrato su Cristo e per perseverare continuamente sino alla fine? Condividi la tua esperienza qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza