New Experience
    Menu Giovani

    Chiesi a Dio di nuovo — e di nuovo ancora

    Kaitlyn E. L’autrice vive nell’Illinois, USA

    “Perché Dio non risponde alle mie preghiere?”

    Era stata una giornata normale fino a quando, la sera, iniziai ad avere dolori allo stomaco. Soffrivo di dolori allo stomaco da tutta la vita, quindi sembrava uno di quei tipici “mal di pancia” che potevo ignorare fino a che non fosse passato.

    Tuttavia, il dolore peggiorò. Mi stesi sul letto, sudata e con il dolore che aumentava, e pregai Dio perché alleviasse il mio fardello.

    Non ricevetti risposta. Chiesi a Dio di nuovo, e di nuovo ancora,

    ma la risposta non arrivava.

    Quando mia madre venne a controllare come stavo, le chiesi: “Perché Dio non risponde alle mie preghiere?”.

    Mi rispose: “Può sembrare che Dio non ascolti, ma a volte dobbiamo sopportare le prove”.

    A questo punto il dolore stava infiammando ogni nervo. La nottata sembrò non finire mai. Ma in qualche modo, riuscii ad addormentarmi.

    Quando mi svegliai, il dolore si era calmato. Tuttavia, non riuscivo ancora a capire perché Dio non mi avesse aiutato.

    Un giorno lessi un discorso dell’anziano Quentin L. Cook, del Quorum dei Dodici Apostoli, intitolato “Spero che tu sappia che abbiamo passato un momento difficile” (conferenza generale di ottobre 2008). Mi colpì una parte in particolare, tratta da Dottrina e Alleanze 121:7–8: “Figlio mio, pace alla tua anima; le tue avversità e le tue afflizioni non saranno che un breve momento. E allora, se le sopporterai bene, Dio ti esalterà in eccelso”. Quando lessi quella citazione, ricordai il dolore che provò Gesù Cristo quando espiò i miei peccati. Il nostro Salvatore sopportò volontariamente questo grande dolore — per noi.

    Tutto fu chiaro. Compresi il perché abbiamo le prove. Se Dio ci togliesse il dolore, non apprezzeremmo mai i nostri grandi momenti di debolezza. Se, però, quando affrontiamo le prove, le sopportiamo fedelmente, possiamo essere esaltati in eccelso.

    Condividi la tua esperienza

    Che cosa hai imparato dalle tue prove e dai momenti di debolezza? Condividi la tua esperienza qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza