Skip main navigation
Menu Giovani

Mantenere la calma in una nuova scuola

Mindy Raye Friedman Church Magazines

Ricordare questi cinque principi può aiutarti ad affrontare un luogo che non conosci.

Suona la sveglia, e quando allunghi il braccio per staccarla ricordi all’improvviso: “Oh no, è il mio primo giorno nella nuova scuola!” Anche se sei tentato di nasconderti sotto le coperte e tornare a dormire, sai che dovrai affrontare la giornata. E se non piacessi a nessuno? E se non riuscissi a farti degli amici o se le persone ti prendessero in giro quando scoprono che sei membro della Chiesa? Rilassati! Hai già la soluzione. Ricorda questi cinque principi del Vangelo e lascia che le tue preoccupazioni svaniscano.

Ricorda chi sei

Sei un figlio o una figlia di Dio ed Egli ti ama. Puoi confidare nel Padre Celeste quando hai bisogno di conforto. Anche se tu non riuscissi a trovare subito nuovi amici a scuola Egli non ti lascerà da solo o da sola. La sorella Elaine S. Dalton, ex presidentessa delle Giovani Donne, ha spiegato: “Nei momenti di transizione non siete mai soli. Il nostro Padre Celeste sa esattamente dove siete e vi starà accanto” (“How to Dare Great Things”, New Era, marzo 2012, 48). Per ulteriori informazioni sull’amore e il conforto di Dio, leggi Giovanni 3:16, Giovanni 14:18, 2 Nefi 1:15 e Alma 26:37.

Permetti al Vangelo di aiutarti

Il Vangelo fornisce risposte e guida per le situazioni che affronti ogni giorno. Pensa a come il Vangelo può aiutarti in ogni situazione. Per esempio, se ti stai sforzando di tenerti al passo con il programma, leggi Dottrina e Alleanze 88:118 e scoprirai che puoi ottenere aiuto dal Signore quando studi. Se a scuola sei circondato da cose negative, studia la vita e gli insegnamenti di Moroni, era piuttosto esperto del vivere in un mondo pieno di malvagità (vedi Mormon 8 e Ether 12, insieme ai consigli di suo padre che si trovano in Moroni 9).

Cerca buoni amici

Nella nuova scuola sii socievole con tutti, ma assicurati che le persone con cui passi il tempo siano il genere di amici che ti sostiene e ti aiuta a vivere il Vangelo, essi faranno una grande differenza nella tua vita. Per saperne di più su questo argomento, leggi la sezione “Amici” in Per la forza della gioventù.

Sii un esempio e sii te stesso

Forse ti preoccuperà il fatto di essere al centro dell’attenzione perché sei il nuovo arrivato e dichiarare che sei membro della Chiesa ti farà notare ancora di più. Ma essere un esempio per gli altri non vuol dire attirare l’attenzione su se stessi, significa fare ciò che è giusto. Sii semplicemente te stesso e agisci secondo la tua conoscenza del Vangelo. Ai tuoi amici e coetanei piacerà stare con una persona sincera che non finge sempre di essere qualcun altro. Per saperne di più su come essere un esempio, leggi 1 Timoteo 4:12, Matteo 5:16 e Dottrina e Alleanze 115:5. Puoi leggere anche “Che cosa c’è di tanto attraente nell’edificio grande e spazioso?” nella Liahona di settembre 2013.

Concentrati sulle benedizioni

Piuttosto che preoccuparti del fatto che gli altri ti giudichino perché osservi determinate norme, ricorda che ti sentirai molto più tranquillo quando difenderai ciò in cui credi, perché quando rispettiamo i comandamenti giungono grandi benedizioni (vedi DeA 130:20–21), anche se potresti non riconoscerle subito. Non tutti a scuola osserveranno le tue stesse norme, ma scoprirai che alcune persone ti ammireranno quando avrai il coraggio di vivere secondo ciò in cui credi (per saperne di più su come avere il coraggio di rispettare le norme in cui credi, leggi Giosuè 1:9 e 2 Timoteo 4:7, e poi guarda il video del presidente Thomas S. Monson “Osate stare soli”). Quando le cose si fanno difficili, prova a contare le tue benedizioni, magari potresti tenerne un diario giornaliero perché ti aiuti a concentrarti su tutte le cose con cui Dio ti benedice ogni giorno.

Che cosa consigli ai giovani che frequenteranno una nuova scuola? Clicca Condividi la tua esperienza qui sotto.

Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

 
1000 caratteri rimanenti

Condividi la tua esperienza