New Experience
    Menu Giovani

    Gioiamo in Cristo

    Prima Presidenza e Quorum dei Dodici apostoli

    In veste di testimoni speciali di Gesù Cristo, i profeti e apostoli viventi rendono la loro testimonianza del Salvatore.

    Thomas S. Monson

    Gesù Cristo, il nostro Redentore

    “Con tutto il cuore e il fervore della mia anima, elevo la mia voce come testimone speciale e attesto che Dio vive davvero. Gesù è Suo Figlio, l’Unigenito Figliuolo del Padre nella carne. Egli è il nostro Redentore, il nostro Mediatore con il Padre. Fu Lui che morì sulla croce per espiare i nostri peccati. Egli divenne la primizia della risurrezione. Poiché Egli morì, tutti vivremo di nuovo. ‘«Io so che vive il Redentor»; qual gioia è ciò per il mio cuor!’. [‘Io so che vive il Redentor’, Inni, 82]”.

    Presidente Thomas S. Monson, “Io so che vive il Redentor!Liahona, maggio 2007, 25.

    Henry B. Eyring

    Sono un testimone

    “Sono un testimone della risurrezione del Signore, come se fossi stato presente quella sera con i due discepoli nella casa sulla via di Emmaus. So che Egli vive come lo seppe Joseph Smith quando vide il Padre e il Figlio nella luce di uno splendido mattino nel bosco di Palmyra. […]

    Il giorno del giudizio ci troveremo di fronte al Salvatore, faccia a faccia. Sarà un momento di gioia per coloro che si sono avvicinati a Lui servendoLo in questa vita. Sarà una gioia sentirsi dire: ‘Va bene, buono e fedel servitore’ [(Matteo 25:21)]”.

    Presidente Henry B. Eyring, primo consigliere della Prima Presidenza, “Venite a me”, Liahona, maggio 2013, 25.

    Dieter F. Uchtdorf

    La nostra speranza e la nostra salvezza

    “Gesù Cristo [è] la fonte di luce, vita e amore. […] Egli ci diede il Suo vangelo, una perla dal valore inestimabile, la grande chiave della conoscenza che, se compresa e applicata, apre la porta a una vita di felicità, pace e appagamento. […]

    Rendo solenne testimonianza che Gesù il Cristo vive. Egli è il Salvatore e il Redentore del mondo. Egli è il Messia promesso. Egli visse una vita perfetta ed espiò i nostri peccati. Egli sarà sempre al nostro fianco. Egli combatterà le nostre battaglie. Egli è la nostra speranza, la nostra salvezza; Egli è la via”

    Presidente Dieter F. Uchtdorf, secondo consigliere della Prima Presidenza, “La via del discepolo”, Liahona, maggio 2009, 75, 78.

    Boyd K. Packer

    Egli vive

    “Dopo un’esperienza sacra, Joseph Smith e Sidney Rigdon scrissero quanto segue:

    ‘Ed ora, dopo le numerose testimonianze che sono state date di lui, questa è la testimonianza, l’ultima di tutte, che diamo di lui: Che egli vive!

    Poiché lo vedemmo’ (DeA 76:22–23). Le loro parole sono le mie parole. Io credo e io ho la certezza che Gesù è il Cristo, il Figlio del Dio vivente. […]

    Io conosco il Signore. Sono un Suo testimone. Conosco il Suo grande sacrificio e il Suo amore eterno per tutti i figli del Padre Celeste. Rendo la mia testimonianza speciale in completa umiltà ma con assoluta certezza”.

    Presidente Boyd K. Packer, presidente del Quorum dei Dodici Apostoli, “Testimonianza”, Liahona, maggio 2014, 97.

    L. Tom Perry

    La figura centrale della nostra dottrina

    “Gesù Cristo è la figura centrale della nostra dottrina come pure della dottrina di tutta la fede cristiana. Egli non era soltanto senza peccato, buono e amorevole. Era più che un semplice insegnante. Svolse il Suo ministero sulla terra come un uomo, sebbene fosse il Figlio di Dio. Morì, fu sepolto e resuscitò il terzo giorno per compiere il sacrificio espiatorio per tutto il genere umano, cosicché la morte non avesse un potere permanente”.

    Anziano L. Tom Perry del Quorum dei Dodici Apostoli, “Il grande piano del nostro Dio”, Liahona, febbraio 2009, 14.

    Russell M. Nelson

    Il Figliuol Divino

    “Al momento della Sua Prima Venuta, Gesù venne quasi in segreto. Solo alcuni mortali seppero della Sua nascita. Alla Sua Seconda Venuta, l’intera umanità saprà del Suo ritorno. E poi Egli verrà, non come “un uomo che cammina sulla terra” (DeA 49:22), ma “la gloria dell’Eterno sarà rivelata, e ogni carne, ad un tempo, la vedrà” (Isaia 40:5; vedere anche DeA 101:23).

    Quale testimone speciale del Suo santo nome, io porto testimonianza che Gesù il Cristo è il divino Figliuolo dell’Iddio vivente. Gesù il Cristo vi amerà, vi solleverà e vi si manifesterà se Lo amerete ed obbedirete ai Suoi comandamenti”.

    Anziano Russell M. Nelson, del Quorum dei Dodici Apostoli, “La pace e la gioia di sapere che il Salvatore vive”, Liahona, dicembre 2011, 23.

    Dallin H. Oaks

    La portata e il potere della Sua Espiazione

    “Il Salvatore ci insegna che nel mondo avremo tribolazioni, ma che dovremmo farci animo, perché Egli ha ‘vinto il mondo’ (Giovanni 16:33). La Sua espiazione non solo è abbastanza potente da pagare il prezzo del peccato, ma anche da sanare ogni afflizione terrena. […]

    Egli conosce le nostre pene ed è lì per noi. Come il buon samaritano nella Sua parabola, quando ci trova feriti a lato della via, Gesù ci fascia le ferite e si prende cura di noi (vedi Luca 10:34). […] Il potere di guarigione della Sua espiazione è per voi, per noi, per tutti”.

    Anziano Dallin H. Oaks del Quorum dei Dodici Apostoli, “Egli guarisce gli oppressi”, Liahona, novembre 2006, 6, 7.

    M. Russell Ballard

    Il Salvatore nel Giardino di Getsemani

    “Non c’è espressione d’amore superiore a quella dell’eroica espiazione portata a termine dal Figlio di Dio. […] Nell’antica Gerusalemme Gesù Cristo compì con coraggio questo sacrificio. Nel quieto isolamento del Giardino di Getsemani, il Salvatore s’inginocchiò tra gli ulivi nodosi e, in un qualche modo incredibile, che nessuno di noi può del tutto comprendere, prese su di Sé i peccati del mondo. Benché la Sua vita fosse pura e senza peccato, Egli pagò la pena estrema per i peccati — miei, vostri e quelli di chiunque abbia mai vissuto o vivrà.

    Anziano M. Russell Ballard del Quorum dei Dodici Apostoli, “L’Espiazione e il valore di una sola anima”, Liahona, maggio 2004, 84, 85.

    Richard G. Scott

    La nostra guida

    “Rendo testimonianza che [il Signore] vive. Quando cercate degnamente il Suo aiuto, Egli vi guida nella vostra vita. Rendo testimonianza di questo con tutte le mie facoltà. Gesù Cristo vive. Egli guida la Sua opera sulla terra. Come apostoli del Signore Gesù Cristo, abbiamo vissuto esperienze molto sacre che ci consentono di portare la nostra testimonianza del Suo nome e del Suo potere. Lo faccio con profonda convinzione. Gesù Cristo vi ama. Egli vi guiderà nella vita. Nei periodi di grande difficoltà, quando avete dubbi su quale direzione prendere, inginocchiatevi e chiedete al Padre che è nei cieli di benedirvi e permettete alla vostra fede nel Salvatore e nella Sua Espiazione di essere la roccia e il fondamento della vostra vita di successo”.

    Anziano Richard G. Scott del Quorum dei Dodici Apostoli, “Vivere una vita piena di pace, gioia e obiettivi”, Liahona, febbraio 2014, 21.

    Robert D. Hales

    Figliuolo Unigenito

    “Come testimone speciale del Figlio Unigenito del nostro Padre Celeste, Gesù Cristo, rendo testimonianza che Dio vive. So che Egli vive. Prometto che se voi e coloro che amate Lo cercherete con umiltà, sincerità e diligenza, anche voi lo saprete con sicurezza. La vostra testimonianza arriverà e le benedizioni che scaturiscono dal conoscere Dio saranno vostre e della vostra famiglia per sempre.

    Anziano Robert D. Hales del Quorum dei Dodici Apostoli, “Impariamo a conoscere Dio, il nostro Padre Celeste, e Suo Figlio Gesù Cristo”, Liahona 2009, 32.

    Jeffrey R. Holland

    Egli non ci lascerà mai soli

    “Grazie al fatto che Gesù percorse un sentiero tanto lungo e solitario, noi non dobbiamo fare altrettanto. Il Suo viaggio solitario ha fornito grande compagnia per la nostra piccola versione di quel sentiero: la cura misericordiosa del nostro Padre nei cieli, la compagnia costante del Suo Figlio diletto, il dono meraviglioso dello Spirito Santo, gli angeli in cielo, i membri della famiglia da tutte e due le parti del velo, i profeti e gli apostoli, gli insegnanti, i dirigenti e gli amici. Tutti questi e tanti altri ci sono stati dati come compagni per il nostro viaggio terreno grazie all’Espiazione di Gesù Cristo e alla restaurazione del Suo vangelo. […] Non saremo mai più lasciati soli, anche se a volte possiamo sentirci così. Il Redentore di tutti noi disse realmente: ‘Non vi lascerò orfani; [Io e il Padre Mio torneremo] a voi… e faremo dimora presso di [voi]’ (Giovanni 14:18; vedi anche v. 23)”.

    Anziano Jeffrey R. Holland, membro del Quorum dei Dodici Apostoli, “Nessuno era con Lui”, Liahona, maggio 2009, 88.

    David A. Bednar

    Il Suo sacrificio infinito ed eterno

    “Il Salvatore non ha sofferto solo per le nostre iniquità, ma anche per le diseguaglianze, l’ingiustizia, il dolore, l’angoscia e le ansie emotive che ci assediano così di frequente. Non c’è dolore fisico, né angoscia dell’anima, né sofferenza dello spirito, né infermità né debolezza che io o voi possiamo mai provare durante questo nostro viaggio della vita terrena che il Salvatore non abbia provato per primo. […] Dal momento che ha pagato il prezzo supremo e ha portato quei fardelli, Egli prova un’empatia perfetta e può tenderci il Suo braccio misericordioso in tantissime fasi della nostra vita. […]

    “Proclamo la mia testimonianza e il mio apprezzamento per il sacrificio infinito ed eterno del Signore Gesù Cristo. So che il Salvatore vive. Ho provato sia il Suo potere di redenzione che il Suo potere capacitante, e attesto che essi sono reali e a disposizione di ognuno di noi”.

    Anziano David A. Bednar del Quorum dei Dodici Apostoli, “L’Espiazione e il viaggio della vita terrena”, Liahona, aprile 2012, 19.

    Quentin L. Cook

    La Via

    “Come apostolo del Signore Gesù Cristo rendo testimonianza che siamo tutti figli spirituali di un amorevole Padre Celeste, che vuole che ritorniamo alla Sua presenza. Tramite Suo Figlio Gesù Cristo, il nostro Salvatore e Redentore, ci ha fornito un modo per ritornare a Lui. Ho il grande privilegio e responsabilità di essere un testimone speciale di Gesù Cristo, della Sua Espiazione e della Sua divina, trascendente missione. Le esperienze sacre che ho vissuto in tutta la mia vita mi permettono di esprimere il grande sentimento di amore che ho per il Salvatore e di testimoniare che Egli vive. Di questo rendo una solenne testimonianza apostolica”.

    Anziano Quentin L. Cook del Quorum dei Dodici Apostoli “Testimoni speciali di Cristo”.

    D. Todd Christofferson

    Testimonianze scritturali

    “Credo ai molti testimoni della risurrezione del Salvatore, le cui esperienze e testimonianze si trovano nel Nuovo Testamento — a Pietro e ai suoi compagni dei Dodici, e tra gli altri alla cara e pura Maria Maddalena. Credo alle testimonianze che si trovano nel Libro di Mormon — a Nefi l’apostolo con la moltitudine imprecisata nella terra di Abbondanza, tra gli altri. E credo alla testimonianza di Joseph Smith e di Sidney Rigdon che, dopo molte altre testimonianze, proclamarono la grande testimonianza di quest’ultima dispensazione: ‘Che egli vive! Poiché lo vedemmo’ (DeA 76:22–23). Sotto lo sguardo dei Suoi occhi onniveggenti, io mi ergo come testimone che Gesù di Nazaret è il Redentore risorto, e rendo testimonianza di tutto ciò che scaturisce dalla realtà della Sua risurrezione”.

    Anziano D. Todd Christofferson del Quorum dei Dodici Apostoli, “La risurrezione di Gesù Cristo”, Liahona, maggio 2014, 114.

    Neil L. Andersen

    La Sua mano guaritrice

    “Rendo testimonianza che il nostro Salvatore può liberarci dal peccato. Ho sentito personalmente il Suo potere redentore. Ho visto chiaramente la Sua mano curare migliaia di persone nelle nazioni del mondo. Attesto che il Suo dono divino rimuove la colpa dal nostro cuore e porta pace alla nostra coscienza.

    Egli ci ama. Noi siamo membri della Sua chiesa. Egli invita ognuno di noi a pentirsi, abbandonare i suoi peccati e venire a Cristo. Attesto che Egli ci è vicino”.

    Anziano Neil L. Andersen del Quorum dei Dodici Apostoli, “Pentitevi… affinché io possa guarirvi”, Liahona, maggio 2009, 42–43.

    Condividi la tua esperienza

    Perché sei grato delle testimonianze dei profeti e apostoli viventi? Clicca condividi la tua esperienza qui sotto.

     

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza