Salta navigazione principale
Menu Giovani

Fare skate con lo Spirito

Eirik Sterri

Tutti i miei amici hanno ceduto alle sigarette, ma le piccole cose mi hanno aiutato a rimanere forte.

Ho iniziato a fare skate in seconda media con un gruppo di amici. Era uno sport piuttosto diffuso nella mia scuola, in California. Quasi tutti i ragazzi e alcune ragazze che conoscevo lo praticavano regolarmente.

Io ero uno skater di strada. Non mi piaceva andare nei parchi appositi per via delle persone che erano lì. Ero sinceramente spaventato dal tipo di persona che frequentava i parchi per lo skateboard.

So che dobbiamo fare le piccole cose nel Vangelo. Ci daranno la forza che ci serve per rimanere forti ed evitare le tentazioni.

Man mano che la nostra “carriera nello skate” proseguiva, io e i miei amici siamo diventati piuttosto bravi. Siamo riusciti a essere sponsorizzati dai negozi di skateboard del posto, il che significava avere skate, magliette, pantaloni e altro gratis. Era uno sport fantastico e davvero divertente da fare.

Ma, come in ogni cosa, c’erano le tentazioni.

Quando diventammo più consapevoli delle nostre capacità, io e i miei amici iniziammo ad andare in diversi posti e parchi per lo skate, e cominciammo a incontrare molti tipi diversi di persone. Sfortunatamente, gli skater che incontravamo avevano tutti una cosa in comune: le sigarette. A quanto pare, tutti gli skater fumavano. Quando iniziai le superiori, i miei amici cedettero alla tentazione e cominciarono a fumare. Eppure, non mi sembrava un gran che, perché avevo deciso che non lo avrei mai fatto.

Con il passar del tempo, il rapporto con i miei amici divenne meno forte. Non avevamo più gli stessi interessi. Consumavano droghe o alcol ogni fine settimana. Li guardavo gettare via la propria vita. Non riuscivo a credere a quanto la situazione fosse diventata grave.

Un sabato mattina, uno di essi mi chiese: “Come hai fatto a restarne fuori? Perché non riesco a essere come te? C’è qualcosa di speciale nella tua vita”. È stato allora che ho capito che era dovuto al fatto che mi ero sempre attenuto alle norme della Chiesa.

Devo alle piccole cose la mia capacità di resistere al fumo e alle altre tentazioni. Anche quando scuola, famiglia, Chiesa, appuntamenti con le ragazze, sport e amici mi impegnavano molto, facevo costantemente le cose basilari e semplici. Leggevo le Scritture, pregavo, partecipavo alle attività congiunte e andavo in chiesa. So che se non avessi concesso a me stesso il nutrimento spirituale di cui avevo bisogno ogni giorno, forse avrei ceduto alla tentazione.

So che dobbiamo fare le piccole cose nel Vangelo. Ci daranno la forza che ci serve per rimanere forti ed evitare le tentazioni.

Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

 
1000 caratteri rimanenti