New Experience
    Menu Giovani

    Quando il presidente Nelson ha imparato il cinese

    Matthew Flitton Church Magazines

    Il presidente Nelson ha stretto amicizie durature, ha condiviso il Vangelo e ha rafforzato i rapporti della Chiesa con la Cina — tutto questo perché ha seguito il profeta.

    Nel 1979 il presidente Russell M. Nelson era a un seminario quando il presidente Spencer W. Kimball (1895–1985) disse ai presenti: “Dovremmo rendere servizio ai cinesi. Dovremmo imparare la loro lingua. Dovremmo pregare per loro e aiutarli”.

    E anche se c’erano molte ragioni per non farlo, è esattamente quello che il presidente Nelson ha fatto.

    “Non l’ho sentito dire: ‘Tutti tranne il fratello Nelson!’”, ha detto alla riunione mondiale per i giovani. Così lui e la moglie si sono messi all’opera e hanno studiato il cinese mandarino.

    Presidente Nelson

    “Sei settimane dopo il compito affidato dal presidente Kimball stavo partecipando al convegno annuale dell’Associazione americana di chirurgia toracica”, ha detto il presidente Nelson. “Era a Boston, nel Massachussetts. Quella mattina, nella mia camera di albergo, avevo pregato per il popolo della Cina, proprio come aveva richiesto il presidente Kimball. Andai alla prima riunione della giornata e mi sedetti dove mi sedevo sempre durante questi convegni di lavoro: in prima fila. Durante la riunione, però, cominciai a sentirmi sempre più scomodo sulla mia sedia. Quando le luci vennero spente per mostrare delle diapositive, sgattaiolai via dalla mia sedia e andai in silenzio in fondo alla stanza, un posto in cui di solito non mi sarei mai seduto. Quando le luci vennero nuovamente accese, mi ritrovai seduto accanto a un medico cinese, che si presentò come il professor Wu Ying-Kai di Pechino!”.

    Il presidente Nelson ha cominciato a parlare con il dottor Wu in mandarino e lo ha invitato a tenere una lezione alla Facoltà di Medicina della University of Utah. Il dottor Wu ha accettato e, dopo la sua visita, ha invitato il presidente Nelson in Cina, dove ha stretto amicizia con il dottor Zhang Zheng-Xiang. Il presidente Nelson è tornato in Cina numerose volte in visita e per insegnare nelle facoltà di Medicina cinesi.

    Presidente Nelson

    È stato il dottor Zhang a chiedere al presidente Nelson di eseguire un intervento di bypass aorto-coronarico su un famoso cantante d’opera, Fang Rongxiang. Il presidente Nelson era appena stato chiamato a essere un apostolo, ma la Prima Presidenza gli ha dato il permesso di farlo ed egli è tornato in Cina per praticare l’intervento. È stato l’ultimo intervento praticato dal presidente Nelson e ha creato tanta benevolenza, dando al presidente Nelson molte opportunità di incontrare i capi del governo per conto della Chiesa. Nel 2015 il presidente Nelson è stato nominato “vecchio amico della Cina” per il lavoro svolto per introdurre la chirurgia a cuore aperto nel paese.

    Un altro beneficio che è derivato dalla decisione del presidente Nelson di seguire il profeta era più personale. Nel 1990 il dottor Zhang ha scritto al presidente Nelson per dirgli che era andato in pensione e si stava trasferendo in Canada. Gli studi e le esperienze lo avevano portato a credere che la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni fosse l’unica che aveva senso e stava chiedendo al presidente Nelson se poteva contattare qualcuno perché gli insegnasse il Vangelo dopo il trasferimento. Il presidente Nelson ha organizzato subito il tutto e quell’aprile ha battezzato il suo amico, il dottor Zhang. Poi il dottore ha battezzato sua moglie. Un anno dopo, il presidente Nelson era con i coniugi Zhang quando hanno ricevuto la propria investitura e poi ha celebrato la cerimonia di suggellamento per loro.

    Grazie alla sua determinazione di seguire il consiglio di un profeta, il presidente Nelson ha stretto amicizie, ha condiviso il Vangelo e ha rafforzato i rapporti della Chiesa con una nazione. Grazie alla sua obbedienza, il Signore ha potuto servirsi di lui per raggiungere altri.

    “Ho una testimonianza del fatto che, quando mettiamo in pratica quello che il profeta di Dio ci chiede di fare — qualunque cosa sia — davanti a noi si aprirà la strada e delle vite cambieranno”, ha detto. Il presidente Nelson ha esteso ai giovani uno speciale invito all’azione. Lo seguirai?

    Condividi la tua esperienza! Quali benedizioni o quali opportunità hai visto quando hai seguito il consiglio del profeta?

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza