Salta navigazione principale
  • Stampa

Come posso aiutare gli altri a conoscere il Padre Celeste?

Al mondo d’oggi molte persone non hanno un concetto di Dio o hanno una percezione della divinità molto diversa dalla Sua vera natura. Poiché noi abbiamo la pienezza del Vangelo, possiamo aiutare gli altri a comprendere la vera natura del Padre Celeste e il loro rapporto con Lui.

Preparati spiritualmente

Prega e studia questi passi scritturali e altre risorse. Che cosa ritieni possa essere più utile ai giovani cui insegni?

Alma 18:24–40; 22:4–23 (Ammon e Aaronne insegnano ai re lamaniti riguardo a Dio)

Alma 30:12–15, 37–53 (Korihor contende con Alma circa l’esistenza di Dio)

Dio è il nostro affettuoso Padre Celeste”, Predicare il mio Vangelo (2004), 31–32

“Cerca di conoscere le persone alle quali insegni”, Insegnare: non c’è chiamata più grande (2000), 33–34

Dio Padre”, Siate fedeli (2004), 51–53

Fai fare dei collegamenti

Nei primi minuti di ogni lezione aiuta i giovani a fare dei collegamenti tra le cose che imparano in diversi contesti (come lo studio personale, il Seminario, le altre classi della Chiesa o le esperienze fatte con gli amici). In che modo puoi aiutarli a vedere l’importanza del Vangelo nella vita quotidiana? Le idee sotto riportate potrebbero essere utili:

  • Chiedi ai giovani di dire qualcosa che hanno imparato di recente sulla Divinità. Che domande hanno? Come possono aiutarsi reciprocamente a trovare le risposte alle loro domande?
  • Invita i giovani a dedicare circa un minuto a scrivere ciò che credono riguardo al Padre Celeste (se necessario, fai riferimento a “Dio è il nostro affettuoso Padre Celeste”, Predicare il mio Vangelo, 31–32; oppure a “Dio Padre”, Siate fedeli, 51–53). Invita alcuni di loro a leggere che cosa hanno scritto. Chiedi ai giovani di raccontare delle esperienze in cui hanno parlato delle loro credenze su Dio con qualcuno che ha convinzioni diverse (potresti raccontare anche tu un’esperienza). Che cosa hanno appreso da quell’esperienza?

Attività per imparare assieme

Ciascuna delle attività sotto riportate aiuterà i giovani a sapere come spiegare agli altri ciò che credono riguardo a Dio. Seguendo l’ispirazione dello Spirito, seleziona quelle che meglio si adattano alla classe:

  • Come classe o in piccoli gruppi analizzate Alma 30:12–15, 37–53. Chiedi ad alcuni giovani di individuare i motivi per cui Korihor non credeva in Dio e chiedi al resto dei giovani di cercare i motivi per cui Alma credeva. I giovani conoscono delle persone che la pensano in modo simile a Korihor? Invita i giovani a prendere in considerazione come possono aiutare un amico che non è sicuro dell’esistenza di Dio. Dedica un po’ di tempo ad aiutare i giovani a programmare che cosa possono fare in questa situazione. Quali esperienze possono condividere? Come possono rendere testimonianza in modo adeguato?
  • Invita metà classe a leggere Alma 18:24–40, e l’altra metà a leggere Alma 22:4–23. Che cosa imparano sull’insegnamento dagli esempi di Ammon e Aaronne? Che cosa hanno fatto Ammon e Aaronne per aiutare Lamoni e suo padre a capire la natura di Dio? Perché sia Ammon che Aaronne iniziarono col chiedere a Lamoni e a suo padre quali fossero le loro credenze su Dio? Chiedi ai giovani di esprimere che cosa hanno appreso e di parlare di come possono metterlo in pratica quando hanno la possibilità di spiegare agli altri che cosa credono riguardo a Dio.
  • Con il permesso del vescovo invita uno o più convertiti in classe perché spieghino che cosa credevano di Dio prima di unirsi alla Chiesa e come conoscere il vangelo restaurato ha cambiato o influenzato le loro credenze. Invita i giovani a cercare dei passi scritturali a sostegno di questa nuova comprensione che i convertiti hanno acquisito riguardo al Padre Celeste.

Chiedi ai giovani di condividere ciò che hanno imparato oggi. Quali sentimenti o impressioni hanno avuto? Comprendono come aiutare gli altri a conoscere il Padre Celeste? Hanno ulteriori domande? Sarebbe utile dedicare altro tempo a questo argomento?

Invito ad agire

Chiedi ai giovani che cosa si sentono ispirati a fare grazie a ciò che hanno imparato oggi. Incoraggiali ad agire secondo questi sentimenti. Ricerca lo Spirito mentre preghi e rifletti su come puoi seguirli.