Salta navigazione principale
  • Stampa

Come posso aiutare gli altri ad apprendere?

Siamo tutti responsabili di apprendere le dottrine del Vangelo mediante i nostri sforzi diligenti. Come insegnanti del Vangelo noi possiamo aiutare coloro ai quali insegniamo ad assumersi la responsabilità del loro apprendimento. Possiamo risvegliare negli altri il desiderio di studiare, comprendere e vivere secondo il Vangelo. Abbiamo più successo come insegnanti quando aiutiamo quelli a cui insegniamo a scoprire da soli i principi del Vangelo e a trarre da Dio la loro forza.

Preparati spiritualmente

Prega e studia i passi scritturali e le risorse sotto riportati. Che cosa ritieni possa essere più utile ai giovani cui insegni?

Matteo 16:13–16 (Il Salvatore invita Pietro a rendere testimonianza)

Matteo 28:18–19; Luca 10:1–9 (Il Salvatore affida ai Suoi discepoli la responsabilità di istruire e servire gli altri)

Marco 10:17–21 (Il Salvatore invita coloro a cui insegna ad agire con fede)

Luca 7:36–43 (Il Salvatore pone domande che invitano gli ascoltatori a meditare sul Suo messaggio)

Giovanni 3:1–13 (Il Salvatore risponde alle domande di coloro a cui insegna)

3 Nefi 11:13–15 (Il Salvatore invita coloro a cui insegna a conoscerLo personalmente)

3 Nefi 17:1–3 (Il Salvatore invita coloro a cui insegna a prepararsi a imparare altre cose)

DeA 88:122 (Gli allievi sono edificati quando esprimono i loro pensieri e idee e si ascoltano reciprocamente)

David A. Bednar: “Vegliando con ogni perseveranza”, Liahona, maggio 2010, 40–43

“Incoraggia gli allievi ad apprendere con diligenza”, Insegnare: non c’è chiamata più grande (2000), 60–74, 208–212

Incoraggia un apprendimento diligente” su LDS.org

Fai fare dei collegamenti

Nei primi minuti di ogni lezione, aiuta i giovani a fare dei collegamenti tra le cose che imparano in diversi contesti (come lo studio personale, il Seminario, le altri classi della Chiesa o le esperienze fatte con gli amici). In che modo puoi aiutarli a vedere l’importanza del Vangelo nella vita quotidiana? Le idee sotto riportate potrebbero esserti utili:

  • Chiedi ai giovani di raccontare un’esperienza di apprendimento o di insegnamento che hanno avuto di recente al di fuori della classe. Come i principi insegnati nelle settimane precedenti li hanno aiutati?
  • Invita i giovani a parlare degli svantaggi derivanti dall’essere in una classe in cui l’insegnante parla sempre e gli studenti non sono incoraggiati a partecipare. Aiutali a fare un elenco di modi diversi in cui gli allievi possono prendere parte all’apprendimento (in classe e fuori). In che modo un insegnante può incoraggiare questo tipo di partecipazione?

Attività per imparare assieme

Ciascuna delle attività sotto riportate aiuterà i giovani a comprendere come aiutare coloro a cui insegnano a prendere parte all’apprendimento. Seguendo l’ispirazione dello Spirito, seleziona quelle che meglio si adattano alla classe:

  • Invita i giovani a consultare le pagine 4–5 di Insegnare il Vangelo alla maniera dl Salvatore, e a fare un elenco alla lavagna dei modi in cui il Salvatore invitava coloro a cui insegnava a essere coinvolti nella loro stessa istruzione. Chiedi ai giovani di scegliere un punto dall’elenco e di lavorare a coppie per trovare un esempio nelle Scritture di quando il Salvatore insegnava in questo modo (come in quelli suggeriti in questo elenco). Puoi anche invitarli a pensare a una loro esperienza in cui un insegnante ha insegnato loro qualcosa in modo simile. Invita ogni coppia a esporre che cosa ha scoperto. Parlate di come i giovani possono emulare i metodi del Salvatore quando insegnano. Perché è importante coinvolgere in questo modo coloro a cui insegniamo?
  • Prima della lezione incarica diversi membri della classe di studiare un principio contenuto alle pagine 63–74 di Insegnare: non c’è chiamata più grande. Chiedi loro di venire in classe preparati a insegnare il loro principio al resto dei giovani. Chiedi loro di spiegare, come parte della presentazione, come il principio che hanno scelto incoraggi gli allievi a essere attivamente coinvolti nell’apprendimento. Incoraggiali anche a mettere in pratica il principio mentre insegnano.
  • Invita i giovani a leggere la sezione intitolata Invitare i figli ad agire nel discorso dell’anziano David A. Bednar “Vegliando con ogni perseveranza”. Chiedi ai giovani di cercare e di condividere delle ragioni per cui gli insegnanti del Vangelo dovrebbero incoraggiare coloro a cui insegnano a essere attivamente coinvolti nella loro istruzione. Invita i giovani a parlare delle volte in cui gli insegnanti che hanno avuto hanno insegnato loro nei modi descritti dall’anziano David A. Bednar. Che effetto ha avuto sul loro apprendimento questo tipo di insegnamento?

Chiedi ai giovani di condividere ciò che hanno imparato oggi. Comprendono come aiutare gli altri a partecipare all’apprendimento. Quali sentimenti o impressioni hanno avuto? Hanno ulteriori domande? Sarebbe utile dedicare altro tempo a questo argomento?

Invito ad agire

Invita i giovani a pensare alle opportunità che hanno di insegnare agli altri il piano di salvezza. Incoraggiali a programmare dei modi in cui possono aiutare coloro a cui insegnano a partecipare in modo significativo. A una lezione futura invitali a raccontare che cosa hanno fatto.