I menu del sito LDS.org sono stati modificati. Scopri di più. chiudi
Salta navigazione principale
  • Stampa

Che cosa sappiamo della natura della Divinità?

La Divinità è composta da Dio, il Padre Eterno, dal Salvatore Gesù Cristo e dallo Spirito Santo. Sebbene i componenti della Divinità siano esseri distinti con ruoli distinti, sono uniti nei propositi. Sono perfettamente uniti nel far avverare il piano di salvezza del Padre Celeste.

Preparati spiritualmente

Quali passi scritturali e discorsi possono aiutare le giovani donne a comprendere la natura della Divinità e il ruolo che i suoi Tre Componenti svolgono nella loro vita?

Genesi 1:27 (L’uomo è creato a immagine di Dio)

Matteo 3:16–17; Giovanni 14:16; Atti 7:55–56; 3 Nefi 11:4–11; Joseph Smith – Storia 1:17; Articoli di Fede 1:1 (I componenti della Divinità sono tre)

Luca 24:39; Giovanni 1:14; DeA 130:22 (Due membri della Divinità hanno corpi fisici)

Giovanni 17:21; 1 Giovanni 5:7; Alma 11:44; DeA 20:28 (I membri della Divinità sono uniti come se fossero uno)

Divinità”, Siate fedeli (2005), 53–54

Boyd K. Packer, “Testimonianza”, Liahona, maggio 2014, 94–97

Robert D. Hales: “La vita eterna: conoscere il nostro Padre Celeste e Suo Figlio, Gesù Cristo”, Liahona, novembre 2014, 80–82

Jeffrey R. Holland, “Il solo vero Dio, e colui che egli ha mandato, Gesù Cristo”, Liahona, novembre 2007, 40–42

Video: “La Restaurazione”; vedi anche il DVD di sussidi visivi di Dottrina e Alleanze

Fai raccontare delle esperienze

All’inizio di ogni lezione, invita le giovani donne a parlare, insegnare e testimoniare riguardo alle esperienze fatte mettendo in pratica ciò che hanno imparato nella lezione della settimana precedente. Questo momento favorirà la conversione personale e aiuterà le giovani a vedere l’importanza del Vangelo nella loro vita quotidiana.

Presenta la dottrina

Scegli tra queste idee o trovane delle altre per presentare la lezione di questa settimana:

  • Scrivi alla lavagna: “Che cosa sappiamo della natura della Divinità?”. Fai leggere alle giovani Articoli di Fede 1:1 o Dottrina e Alleanza 130:22 per trovare delle risposte a questa domanda.
  • Scrivi alla lavagna il testo di Dottrina e Alleanze 130:22 lasciando degli spazi vuoti in corrispondenza di alcune parole chiave. Invita le giovani donne a pensare a quali sono le parole mancanti e poi a riempire insieme gli spazi vuoti.
  • Fai fare alle giovani un gioco di ruolo in cui debbano insegnare a qualcuno di un’altra fede la dottrina dei tre distinti membri della Divinità. Quali passi scritturali utilizzerebbero? Perché pensano che questa conoscenza sia tanto importante?

Attività per imparare assieme

Ciascuna delle attività sotto riportate aiuterà le giovani donne a comprendere la natura della Divinità. Seguendo l’ispirazione dello Spirito, seleziona quelle che meglio si adattano alla classe:

  • Scrivi alla lavagna “Dio Padre”, “Gesù Cristo” e “Spirito Santo”. Scegli alcune sezioni del discorso del presidente Boyd K. Packer “Testimonianza” che aiutino le giovani donne a comprendere la Divinità. Dai a ogni giovane donna una sezione da leggere in silenzio e da riassumere al resto della classe con parole proprie. Durante l’esposizione, fai scrivere alla lavagna, sotto il nome corrispondente, le cose che hanno imparato su quel componente della Divinità. Perché, secondo le giovani donne, è importante capire queste verità riguardo alla Divinità? Come spiegherebbero le loro convinzioni a persone che hanno un’idea diversa della Divinità?
  • Invita ciascuna giovane donna a leggere “Divinità” in Siate fedeli. Chiedi a una di loro di parlare di ciò che ha imparato da questa lettura. Poi chiedi a una seconda giovane di ripetere con parole sue quello che ha detto la prima e, dopo, di condividere qualcosa che ha imparato lei stessa. Continua così finché ogni giovane non abbia avuto la possibilità di parlare. Domanda alle giovani in che modo il nostro concetto di Divinità differisce da quello di altre religioni. In che modo avere una corretta visione della Divinità può aiutare le giovani donne?
  • Leggete insieme la descrizione che fa l’anziano Jeffrey R. Holland di altre credenze cristiane sulla Divinità (nel suo discorso “Il solo vero Dio, e colui che egli ha mandato, Gesù Cristo”). Mostra alle giovani donne la scena della Prima Visione nel video “La Restaurazione” o mostra un’immagine della Prima Visione (vedi Illustrazioni del Vangelo, 90). Che cosa venne a sapere Joseph Smith sulla Divinità? Per quali aspetti era diverso da ciò che gli altri cristiani credevano? Perché è importante ciò che egli ha appreso? Come pensano le giovani che questa esperienza abbia cambiato ciò che Joseph credeva di se stesso?
  • Scrivi alla lavagna tre titoli: “La Divinità è composta da tre Persone”, “I membri della Divinità sono uniti come se fossero uno” e “Il Padre Celeste e Gesù Cristo hanno corpi fisici”. Scrivi alcuni riferimenti scritturali alla Divinità (come quelli elencati in questo schema) su dei bigliettini. Invita le giovani donne a turno a pescare un bigliettino, a leggere ad alta voce il passo scritturale e a scrivere il riferimento alla lavagna sotto la colonna corrispondente (alcuni passi si applicano a più di una colonna). In che modo la conoscenza di queste verità sulla Divinità può aiutare le giovani donne? Incoraggia le giovani a tenere l’elenco di questi riferimenti nelle loro Scritture in modo da usarli per insegnare ad altri in merito alla Divinità.
  • Consegna a ciascuna giovane donna un foglio con le seguenti domande: Come descriveresti il rapporto che lega il Salvatore a Suo Padre? In che senso il Padre e il Figlio sono uno? Quali sono i ruoli dello Spirito Santo? Invitale a riflettere su queste domande mentre guardano, ascoltano o leggono il discorso dell’anziano Robert D. Hales “La vita eterna: conoscere il nostro Padre Celeste e Suo Figlio, Gesù Cristo”. Lascia loro il tempo per scrivere le risposte e invitale a riferire quello che hanno scritto.

Chiedi alle giovani donne di condividere ciò che hanno imparato oggi. Comprendono la natura della Divinità? Quali sentimenti o impressioni hanno avuto? Hanno ulteriori domande? Sarebbe utile dedicare altro tempo a questa dottrina?

Mettiamo in pratica ciò che stiamo imparando

Invita le giovani donne a pensare a come applicheranno nella loro vita ciò che hanno imparato oggi. Per esempio, potrebbero:

  • Memorizzare e meditare sul primo articolo di fede e condividerlo con qualcuno.
  • Completare l’attività basata sulla natura divina n. 2 del Progresso personale.
  • Tenere una lezione sulla Divinità durante una serata familiare, usando i passi scritturali studiati in questa lezione.