Il mio sulle Scritture


È un segreto che non posso rivelarvi ma potete scoprire da voi di che si tratta.

Una della più grandi benedizioni che riceviamo dall’essere membri della Chiesa, è la pace del nostro Redentore. Ho sentito questa pace molte volte leggendo le Scritture.

Ricordo di essermi posta molte volte l’obiettivo di completare il Libro di Mormon. Feci molti tentativi ma finii per perdere interesse per poi ricominciare a leggerlo da capo ogni volta. Fu al mio primo anno di università che seriamente «sperimentai la parola» (vedere Alma 32:27). Cominciai a svegliarmi tutte le mattine alle sei e trenta per leggerle mezz’ora. Poiché avevo assegnato un momento preciso, non mi sentivo in ansia.

Cominciai a non vedere l’ora di studiare le Scritture. Dopo averle lette, mi sentivo felice e serena. Riuscivo ad avere più facilmente una preghiera nel cuore. Lo Spirito era più vicino che in passato. Le mie preoccupazioni non scomparvero ma i miei giorni divennero più sereni.

Compresi che stavo ottenendo una testimonianza delle sacre scritture. Non pensavo che obbedire al comandamento di leggere le Scritture mi avrebbe portato così tante benedizioni. Mi sentivo come se mi fosse stato concesso di conoscere un segreto disponibile solo a chi legge le Scritture.

Alma mi insegnò il modo per ottenere una testimonianza:

«Se voi risveglierete e stimolerete le vostre facoltà, sì, per un esperimento sulle mie parole, ed eserciterete una particella di fede, sì, anche se non poteste fare null’altro che desiderare di credere, lasciate che questo desiderio operi in voi fino a che crediate, in modo che possiate far posto a una porzione delle mie parole» (Alma 32:27).

Prima di fare questo esperimento, non capivo veramente perché ci è comandato di leggere le Scritture, ma possedevo un pochino di fede: fede a sufficienza per leggere un poco ogni giorno. E, come Alma insegnò, ottenni una testimonianza.

So che non vi è nulla che io possa dire per svelarvi il segreto di come ricevere le benedizioni derivanti dalla lettura delle Scritture perché nessuno fu in grado di dirlo a me. Ma vi prometto che se le leggerete sarete benedetti con la pace e la felicità nonostante le prove. Provateci. Fate l’esperimento.

Melissa Domeyer Aina è un membro del Primo Rione di Newhall, Palo di Valencia, in California.