I profeti degli Ultimi Giorni parlano


I profeti degli Ultimi Giorni parlano

Il primo profeta degli ultimi giorni, Joseph Smith, una volta disse: «È prerogativa dei figli di Dio venire a Dio e ricevere rivelazioni».1 Un modo in cui possiamo ricevere rivelazioni dal Padre celeste e sapere ciò che Egli vuole che facciamo è di ascoltare i Suoi profeti. Qui trovate dichiarazioni di quattro profeti degli ultimi giorni, incluso il nostro attuale dirigente, il presidente Gordon B. Hinckley.

«Sento di dovervi esortare e consigliare, miei giovani amici, ad ascoltare la voce di Dio e ad obbedire ad essa mentre siete giovani, come fece Samuele, affinché possiate essere grandi, bravi, utili e benvoluti dal Signore, dai vostri genitori e da tutti gli uomini buoni. Obbedite ai vostri genitori e onorateli, in questo modo otterrete quelle grandi benedizioni che Dio vi ha promesso». 2

Wilford Woodruff (1807–1898), quarto presidente della Chiesa

«Oggi levo la mia voce di ammonimento alla gioventù di Sion. Non fatevi ingannare quando le tempeste della persecuzione si abbatteranno su di voi. Ci saranno cose cattive dette nel futuro così come ci sono state nel passato. Assicuratevi che i vostri piedi siano fissati sulla roccia… Se siete puri, virtuosi e retti il male non avrà alcun potere di distruggervi». 3

George Albert Smith (1870–1951), ottavo presidente della Chiesa

Il Padre celeste… vuole che diciate a Lui le vostre preghiere ogni giorno. Vuole aiutarvi perché vi ama, e vi aiuterà se Lo pregate e chiedete il Suo aiuto. Nelle vostre preghiere ringraziateLo anche per i benefici che ricevete. RingraziateLo per aver mandato nel mondo il nostro Fratello maggiore, Gesù Cristo. Egli ci ha reso possibile ritornare alla nostra dimora celeste. RingraziateLo per la vostra famiglia. RingraziateLo per la Chiesa. RingraziateLo per questo bel mondo in cui vivete. ChiedeteGli di proteggervi. Nelle vostre preghiere, chiedeteGli di aiutarvi a capire cosa dovete fare nella vita. Anche quando commettete degli errori, il vostro Padre celeste continua ad amarvi. Quindi pregate ed Egli vi aiuterà a ricominciare a fare ciò che è giusto». 4

Ezra Taft Benson (1899–1994), tredicesimo presidente della Chiesa

«Vi voglio bene bambini. Siete molto simili in tutto il mondo. A prescindere dal colore della vostra pelle o dalle condizioni in cui vivete, avete una bellezza che viene dall’innocenza e dal fatto che non molto tempo fa vivevate con il vostro Padre in cielo. Quanto siete belli, ovunque vi trovate, preziosi bambini!» 5

«So che quest’opera è vera. So che Dio, il nostro Padre eterno, vive. Sono felice di sapere che Egli ci ama come Suoi figli. Sono grato di sentire nel mio cuore un grande amore per Lui. So che Egli vive, il mio Padre in cielo. Posso a stento comprendere la meraviglia di tutto ciò. Egli che è il Creatore e il Governatore dell’universo conosce me, conosce voi, ciascuno dei Suoi figli…. Egli vi conosce, vi ama, è interessato a voi. So che Gesù è il mio Redentore, il mio Signore, il mio Salvatore». 6

Gordon B. Hinckley (1910–), quindicesimo presidente della Chiesa

Mostra riferimenti

    Note

  1.   1.

    The Words of Joseph Smith, edito da Andrew F. Ehat e Lyndon W. Cook, (1980), 13–14.

  2.   2.

    The Discourses of Wilford Woodruff, G. Homer Durham (1946), 265.

  3.   3.

    Conference Report, ottobre 1906, 48.

  4.   4.

    «Ai bambini della Chiesa», La Stella, luglio 1989, 76.

  5.   5.

    «We Have a Work to Do», Friend, agosto 1997, seconda pagina di copertina.

  6.   6.

    «Excerpts from Recent Addresses of President Gordon B. Hinckley», Ensign, agosto 1996, 61.