Come consigliarci con le nostre famiglie

La donna della Chiesa: Manuale di base per le donne – Parte A, 2002


Questa lezione ha lo scopo di aiutarci a rafforzare la nostra famiglia consigliandoci con nostro marito e i nostri figli.

Il padre guida la famiglia

• Cantate l’inno «Tutto è bello attorno a noi» (Inni, No. 186).

Le nostre famiglie terrene sono l’inizio di famiglie celesti. Nelle nostre case dobbiamo stabilire quel genere di atmosfera che continuerà con la nostra famiglia per tutta l’eternità. Il Presidente N. Eldon Tanner disse: «Ogni casa dei Santi degli Ultimi Giorni deve essere una casa modello, dove il padre è il capo famiglia, ma presiede con amore e in completa armonia con i retti desideri della moglie. Insieme essi devono cercare gli stessi obiettivi per la famiglia, e i figli devono sentire l’amore e l’armonia che esistono tra loro» (N. Eldon Tanner, «Fatherhood», Ensign, giugno 1977, pag. 2).

Il padre è il patriarca e l’autorità presiedente della famiglia. È suo compito dirigere gli affari della famiglia. I genitori hanno il dovere di allevare rettamente i figli; ma naturalmente non possono farlo separatamente. Ognuno dei due è importante. Noi e nostro marito siamo soci. Insieme possiamo rafforzare il nostro matrimonio e riportare i nostri figli alla presenza del Signore. Dobbiamo consigliarci con nostro marito al fine di godere nella nostra casa dello Spirito del Signore.

Come dimostrare amore e considerazione per i nostri mariti

Come mogli siamo tenute a stabilire nella nostra casa l’ordine e l’amore. Sin dall’inizio della nostra vita coniugale dobbiamo avere un comportamento improntato all’amore sincero e alla condivisione dei sentimenti. Dobbiamo pregare regolarmente insieme, dimostrare amore e rispetto reciproco, leggere e studiare insieme le Scritture. Dobbiamo osservare i comandamenti di Dio e le alleanze stipulate al momento del matrimonio.

Nel descrivere la casa perfetta il presidente J. Reuben Clark Jun. dichiarò che: «il vero amore benedice e santifica ogni pensiero e ogni azione» del marito e della moglie; «che nella casa deve esserci rispetto e onore, pazienza in abbondanza e lealtà nei pensieri, nelle parole e nelle azioni.

La fede deve avvolgere la casa come una luce benigna.

L’obbedienza ai comandamenti di Dio deve guidare e rallegrare sia il marito che la moglie» («Our Homes», Relief Society Magazine, dicembre 1940, 809–810).

• Cosa possiamo fare per dimostrare amore e considerazione per nostro marito? In che modo la dimostrazione del nostro amore ci aiuta a mantenere l’ordine nella casa?

Come consigliarsi insieme

• Mostra l’illustrazione 15-a, «Marito e moglie che collaborano».

È importante che marito e moglie sappiano comunicare fra loro, poiché solo così è possibile collaborare a risolvere i problemi che sorgono nel matrimonio. Quando marito e moglie sono guidati dal Signore, possono affrontare e risolvere la maggior parte dei problemi.

• Leggi Alma 37:37. Come può esserci di aiuto consigliarci con il Signore?

Dobbiamo parlare spesso l’uno con l’altro. Dobbiamo esaminare seriamente con nostro marito difficoltà e obiettivi. Se chiederemo sempre a nostro marito la sua guida e aiuto per la soluzione dei problemi della famiglia, gli dimostreremo il nostro amore. Tutte le decisioni familiari importanti devono essere prese insieme. A questo fine dobbiamo dedicare sempre il tempo necessario a esaminare e risolvere i problemi relativi alle finanze, ai figli, alla religione e agli altri problemi individuali e collettivi. Una volta presa una decisione, i genitori devono essere uniti nell’attuarla.

La seguente esperienza dimostra come una coppia di coniugi sapeva consigliarsi:

I miei genitori erano istruiti e saggi; potevano facilmente prendere da soli tutte le decisioni che riguardavano la famiglia; invece per esaminare i problemi e le soluzioni possibili si riunivano sempre insieme. Almeno una volta alla settimana, di solito la domenica sera, essi si sedevano al tavolo della cucina e esaminavano i problemi della famiglia. Qualche volta anche i figli partecipavano a questa riunione. Consigliandosi insieme, mio padre e mia madre erano quasi sempre concordi su come si dovevano allevare i figli. Sebbene le entrate di mio padre fossero modeste, avevamo sempre i soldi necessari per i nostri bisogni. Non ricordo di aver mai visto i miei genitori litigare o disputare. Sono riconoscente ai miei saggi genitori che istituirono così una famiglia modello, quasi celeste, che tutti noi abbiamo cercato di seguire nella nostra vita.

• In che modo le riunioni di consiglio ci aiutano a evitare i litigi e i problemi in famiglia? In che modo accrescono l’amore nel nostro matrimonio?

Come tenere consigli di famiglia

• Mostra l’illustrazione 15-b, «Una famiglia durante la serata familiare».

Dopo che marito e moglie si sono consigliati, devono radunare i figli ed esaminare con loro gli obiettivi e i progetti tenendo un consiglio di famiglia.

Questo consiglio a cui partecipa tutta la famiglia è molto prezioso. Può migliorare la vita della famiglia, approfondire l’amore che regna tra i suoi componenti e dare più gioia. I figli verranno messi al corrente di progetti della famiglia in anticipo. Tutti sapranno ciò che gli altri stanno facendo, con il risultato che nella casa ci sarà più ordine e più armonia. Ove possibile ai figli si deve permettere di esprimere il proprio parere sulle decisioni da prendere, ed essi dovranno collaborare all’attuazione delle decisioni prese. Quando teniamo un consiglio di famiglia dobbiamo rispettare le opinioni, i problemi e i programmi di ogni individuo.

• Qual è il momento più adatto per tenere un consiglio di famiglia? Quali sono alcune cose che si possono esaminare nel corso di questi consigli?

• Mostra l’illustrazione 15-c, «Una madre da dei consigli a sua figlia».

Per ricevere e dare consigli non sono sempre necessarie occasioni ufficiali. Come madri dobbiamo approfittare di ogni occasione per ascoltare i loro problemi: dobbiamo cercare di comprendere i loro punti di vista, non dobbiamo ridere delle loro preoccupazioni o minimizzarle. Dobbiamo invece cercare di capirli e consigliarli affettuosamente. È anche importante che il padre si riunisca separatamente con ogni figlio.

«È meraviglioso quando un padre o una madre si riuniscono con un figlio o una figlia e esaminano un problema personale… Vi sono pressioni e tentazioni contro le quali i nostri figli e figlie devono essere fortificati…

In questi colloqui affettuosi e franchi i genitori contribuiranno a fissare degli obiettivi per i loro figli» (ElRay L. Christiansen, «Successful Parenthood – a Noteworthy Accomplishment», Ensign, luglio 1972, pag. 55).

• Tu, giovane donna, di che cosa vorresti parlare con i tuoi genitori? Tu, madre, di che cosa vorresti parlare con i tuoi figli? Sarà saggio ricordare alle sorelle di cercare sempre la guida dello Spirito Santo nel dare e ricevere consigli. Lo Spirito Santo può aiutarci a sapere ciò che dobbiamo dire e come applicare il consiglio che riceviamo.

L’anziano Richard L. Evans, parlando su come consigliare i nostri figli, disse: «Voi e loro avete il privilegio, il diritto e il dovere di riunirvi per esprimere i vostri pensieri e riflettere insieme sulle decisioni da prendere, affinché entrambi possiate far udire la vostra voce ed essere rispettati, pregare e fare progetti insieme per la vostra felicità, ora e sempre» («As Parents and Children Come to Common Ground», Improvement Era, maggio 1956, pag. 342).

Conclusione

Poiché nel regno celeste vivremo in pace e in armonia, dobbiamo cominciare ora a raggiungere questa unità e questo amore. Non è un traguardo che si raggiunge per caso. Il presidente David O. McKay disse: «Posso immaginare ben poche situazioni più spiacevoli in una casa della mancanza di unità e di armonia. Al contrario, so che una casa in cui regnano l’unità, le premure reciproche e l’amore è un angolo di cielo sulla terra» (Conference Report, ottobre 1967, pag. 7). Se consultiamo i nostri mariti e i nostri figli, rafforzeremo loro e noi stesse. Sentiremo un amore e un’unità più grande in seno alla famiglia.

Incarichi

Cogli le occasioni adatte per riunirti in consiglio con tuo marito e i tuoi figli. Incoraggiali a prepararsi seriamente per queste occasioni. Incoraggia tuo marito a riunirsi separatamente con ognuno dei vostri figli. Se sei sola, cerca la guida dello Spirito Santo nel cercare i modi in cui promuovere l’armonia nella tua famiglia.

Scritture addizionali

  • 1 Corinzi 13 (la virtù della carità)

  • Galati 5:22–23 (i frutti dello Spirito)

  • Giacobbe 2:35 (i Nefiti persero la fiducia dei loro figli)

  • Giacobbe 3:7 (i Lamaniti amavano le loro famiglie)

  • DeA 121:36–41 (dopo il rimprovero, dimostra un maggiore amore verso colui che hai rimproverato)

Preparazione dell’insegnante

Prima di esporre questa lezione:

  1. 1.

    Leggi Principi Evangelici, capitolo 37, «Le responsabilità familiari».

  2. 2.

    Programma di iniziare la lezione con l’inno «Tutto è bello attorno a noi» (vedere Inni, n. 186).

  3. 3.

    Incarica le sorelle di narrare le storie, leggere le Scritture o le dichiarazioni citate nella lezione.